PROMOZIONE ESTATE 2019 PROMOZIONE ESTATE 2019
Dal giorno 08 al 23 Agosto siamo chiusi per qualche giorno di vacanza! Gli acquisti effettuati saranno evasi al rientro. Buona Estate!
0362 990913 da Lunedì a Venerdì, 8:30-18:30
0362 990913 Lun - Ven / 8:30 - 18:30
Outlet - Super Promozioni
Senza spese di spedizione
Chiusi per ferie dal 13 al 21 Agosto 2018 compresi: alla riapertura prenderemo in carico gli ordini tempestivamente

News e approfondimenti dal Portale del Cavallo

Viene qui riportata una serie di articoli, news e approfondimenti pubblicati sul magazine online Il Portale del Cavallo a tema cavallo, cane, gatto, e altri animali, oltre al benessere naturale, la cura degli animali e altri argomenti di interesse riguardo ai prodotti in vendita sul nostro e-commerce.

GRANPREMIUM, mangime fioccato, elevato in grassi e proteine ad alta digeribilità della Gianni Guidolin Group.
Grazie all'esperienza e agli elevati standar qualitativi nel campo della nutrizione zootecnica e il costante rinnovamento, l'azienda Guidolin Gianni è leader nel settore e offre prodotti di altissima qualità.

Granpremium è il mangime complementare perfetto per cavalli che hanno bisogno di molta energia, perché sottoposti ad attività sportiva o lavorativa fisicamente intensa e per cavalli che hanno necessità di nutrimento consistente perché sottopeso, in riabilitazione, gestazione, allattamento oppure crescita. Granpremium, è infatti una miscela naturale di cereali di prima qualità attentamente selezionati ed analizzati, termo-fioccati con un processo di doppia cottura al vapore per renderli altamente digeribili preservando tutte le caratteristiche nutrizionali ed organolettiche delle materie prime selezionate.   Oltre ai fiocchi di orzo, mais, avena, fave, piselli, soia integrali sono presenti carote disidratate, carrube e semi di girasole per fornire un’importante fonte naturale di proteine e grassi.   Inoltre, Granpremium contiene un’integrazione di vitamine e sali minerali per garantire al cavallo il giusto supporto fisico.   La dose giornaliera consigliata varia tra 0.5 e 1 kg di Granpremium ogni 100 kg di peso del cavallo, deve essere completata da foraggio secco per assicurare una dieta bilanciata e acqua fresca sempre a disposizione.       Per ulteriori informazioni potete visitare i siti ufficiali:   www.gianniguidolingroup.com   www.guidolinshop.com   www.guidolinhorses.com     oppure contattare direttamente l'azienda     GUIDOLIN GIANNI   Via Carturo, 58 35016 Piazzola sul Brenta (PD) | Tel. +39 049 5594011 | Fax +39 049 5594261

Almo Nature non appartiene più a un umano, ma allo scopo della Fondazione Capellino: la difesa dei cani, dei gatti e della biodiversità
L'Agenzia delle Entrate ha riconosciuto ufficialmente il modello economico-solidale (duale) Almo Nature - Fondazione Capellino: una decisione storica per l´Italia grazie alla quale, per la prima volta, una fondazione costituita senza scopo di lucro per realizzare finalità di solidarietà sociale possiede un'azienda, i cui profitti sono della fondazione per la realizzazione degli scopi definiti nello Statuto

Giugno 2019 Era il mese di marzo del 2018 quando Pier Giovanni Capellino , fondatore di Almo Nature , azienda nota per essere stata la prima al mondo a produrre alimenti per cani e gatti con ingredienti in origine idonei al consumo umano, aveva dichiarato che tutti i profitti (dividendi) dell’azienda maturati dal 1 gennaio 2018 -e per sempre- sarebbero stati a disposizione della Fondazione Capellino , da lui fortemente voluta, che li avrebbe impiegati in difesa dei cani, dei gatti e per la salvaguardia della biodiversità .   L’Italia però, a differenza di altri Paesi, non era pronta ad accogliere un tale modello Economico-Sociale, ovvero una Fondazione che possiede un’azienda (lavoro delle persone + capitale finanziario + un prodotto di marca) i cui profitti vengono destinati alla realizzazione di progetti reali, concreti e trasparenti.   La tenacia di Pier Giovanni Capellino , supportata dal team dell’avvocato Succi dello studio legale BonelliErede li ha portati, però, lo scorso novembre a sottoporre un dettagliato interpello all’Agenzia delle Entrate che nei giorni scorsi ha risposto (risposta n. 187/2019) riconoscendo di fatto un nuovo modello economico-solidale (duale) nel quale la proprietà dell’azienda e i suoi frutti possono non appartenere a un umano ma a uno scopo che nel caso specifico di Almo Nature-Fondazione Capellino coincide con la difesa dei cani, dei gatti e della biodiversità.   Con questa decisione l’Agenzia delle Entrate permette ad Almo Nature, già riconosciuta dalla Prefettura di Genova il 5 novembre 2018, di realizzare un nuovo modello di azienda a “capitalismo solidale” ovvero, come recita il claim riportato su tutti i prodotti, di realizzare la prima azienda “ owned by the animals ”, posseduta interamente dagli animali, dalla natura e da tutti gli umani che ne condividono i valori.   La Fondazione agirà secondo le regole del suo Statuto, il consiglio di amministrazione opererà con assoluta trasparenza, sotto il controllo di tutti e delle autorità pubbliche. Ogni anno verranno pubblicati un bilancio chiaro e certificato, nonché i risultati ottenuti.   “ Per la legge italiana, classificandosi come ente commerciale, ora la Fondazione ha diritto a gestire la società di cui ha la proprietà e ad essere finanziata dalla stessa senza penalizzazioni – spiega Pier Giovanni Capellino. - In alternativa avrei dovuto vendere l'azienda e trasformare il capitale in rendita mentre volevo non dividere la solidarietà dalla produzione della ricchezza e coinvolgere dipendenti e clienti: i primi ora potranno dare un significato aggiunto al loro lavoro di tutti i giorni, i secondi potranno scegliere tra una crocchetta come tante e le nostre crocchette che sono buone due volte , alla salute di cani e gatti e, grazie ai suoi profitti, alla difesa della natura”     Sono al momento tre i progetti di Almo Nature-Fondazione Capellino:   1) - il progetto europeo Companion Animal For Life , lavora attraverso tre azioni complementari (AdoptMe, LoveFood, RespectMe) e mira all'istituzione di un registro europeo obbligatorio di identificazione e registrazione dei cani e dei gatti sin dalla nascita, ad eliminare gli abbandoni, il randagismo, il commercio abusivo dei cuccioli, sino a trasformare i canili in luoghi di transito temporaneo e non di detenzione, come accade oggi nella maggior parte dei casi.   2) - Farmers&Predators  , il progetto che ha come obiettivo la salvaguardia degli spazi necessari alla sopravvivenza dei grandi mammiferi (carnivori e non) e la convivenza tra grandi animali e attività umane che inesorabilmente si scontrano per l’occupazione del territorio.   3) - Regenerating Villa Fortuna ,  il progetto agricolo sperimentale di rigenerazione della terra dopo decenni di coltura intensiva condotto sui terreni agricoli che circondano gli edifici dove, al termine del loro recupero, sorgerà la sede della Fondazione Capellino, nel Comune di San Salvatore Monferrato, in Piemonte.     Ufficio stampa Almo Nature Fondazione Capellino            

ALOE: 4000 ANNI tra storia, leggenda e magia.
L'Aloe è una pianta dalle straordinarie capacità curative, conosciuta e usata da tempi remoti grazie alle molteplici proprietà benefiche di cui dispone.

  L’Aloe è una pianta perenne conosciuta da tempi remoti, facente parte della famiglia delle Aloacee.  Questa può essere utilizzata come pianta ornamentale nei giardini ma anche, e soprattutto, come pianta medicinale, grazie alle  sue proprietà disintossicanti e rigeneranti.      Pianta sempre verde dall’arbusto perenne e rampicante, ha fiori di forma allungata di colore giallo, arancio o rosso, ha foglie succose e appuntite, con margine spinoso inizialmente di color verde chiaro e poi più scuro.       STORIA Tra le molte piante conosciute di questo pianeta, può certamente considerarsi la regina delle piante medicinali e vanta sicuramente un’affascinante storia millenaria, documentata da molti testi antichi a conferma delle sue proprietà terapeutiche universalmente riconosciute.     Anche se le fonti storiche spesso si mescolano con le leggende, è certo che per secoli, o forse millenni, l’Aloe è stata ampiamente utilizzata in virtù delle sue proprietà apparentemente magiche per guarire efficacemente bruciature e ferite, per dare sollievo ai dolori e per curare patologie interne ed esterne.      Le proprietà, gli usi e i testi su questa pianta sono veramente innumerevoli, talmente tanti da non potersi contare.  Alcune tracce del suo utilizzo furono trovate su alcuni geroglifici egiziani risalenti al 4000 a.C. e descritta come pianta sacra e misteriosa, mentre sempre in Egitto durante gli scavi furono trovati numerosi scritti dove si fa riferimento all’Aloe e al suo uso nel campo della religione e della magia.      Nel Libro Egiziano di Medicina scritto nel 1500 a.C. si descrivono tutti i rimedi e i cosmetici usati da quelle civiltà.  San Giovanni (19.39) cita l’Aloe tra gli ingredienti usati per profumare il corpo di Cristo dopo la sua morte. Curioso è il fatto che l’Aloe sia menzionata nel Kamasutra Indiano come pianta afrodisiaca.      Alcune tracce del suo antico utilizzo furono trovate anche in Mesopotamia, Tibet, India, Malesia e in Cina.  I Sumeri riportavano su tavole d’argilla l’impiego dell’Aloe a uso terapeutico nella medicina popolare ben 1800 anni prima di Cristo.      Plinio il Vecchio, autore del trattato “Historia Naturalis”, e Dioscoride, medico greco al servizio dell’Impero Romano, descrivevano gli ampi usi terapeutici del succo d’Aloe, mentre le famose regine Nefertari e Cleopatra facevano ampio uso degli estratti di questa pianta a scopo cosmetico per la bellezza del corpo.     Una testimonianza storica e interessante viene da Cristoforo Colombo, che durante i suoi viaggi la descriveva ampiamente indicandola come una pianta dai grandi poteri curativi. Gli indigeni del messico e del Brasile la utilizzavano per proteggersi dai raggi solari.       L’Aloe è ovunque, le molteplici proprietà di questa pianta meravigliosa sono note in ogni parte del mondo e non si risparmiano storie e leggende sul suo impiego per la cura del corpo, della mente e in cosmetica per conservare bellezza e giovinezza.           PAESE CHE VAI, NOME CHE TROVI Chiamata anche Pianta dell’immortalità, Pianta di lunga vita, Pianta del Miracolo, Il bastone del cielo, Il dono di Venere, Il guaritore silenzioso, Il medico in vaso , l’aloe è una pianta medicamentosa considerata una panacea fin dall’antichità, rimedio universale per tutti i mali e utile sulle ferite, rafforza le difese immunitarie, ha un grande effetto energetico, un vero e proprio anti-aging, depurativa, disintossicante, antisettica, antinfiammatoria e anche cicatrizzante, svolge un’azione calmante e lenitiva sui tessuti infiammati, utilizzata per curare punture di insetti, allergie da contatto, dermatiti, eczemi, eritemi, pruriti del cuoio capelluto, mal di testa, micosi e afte delle bocca, stabilizza e regola le funzioni dell’organismo, riattivando le capacità intellettuali anche in tarda età.      Padre Romano Zago , frate francescano brasiliano, è impegnato a promuovere da anni in tutto il mondo una sua semplice ricetta casalinga composta da tre ingredienti: Aloe Arborescens, miele e un po’ di grappa che, frullati insieme, diventano un potentissimo farmaco in grado di guarire dal cancro. Questa è l’incredibile rivelazione che Padre Romano Zago fa nel suo libro “Di Cancro si può Guarire”.     Definita Pianta dell’immortalità dagli antichi Egizi, guaritrice silenziosa tra gli Indù, rimedio armonioso in Cina, ricca di simboli legati alla gioia e all’armonia, l’Aloe ancora oggi in Egitto è considerata protettrice e portatrice di felicità se collocata presso le abitazioni.  In Africa viene piantata vicino all’ingresso delle abitazioni per proteggersi dai ladri e dagli incendi.      Nella Brujeria Messicana è considerata una pianta di grande protezione e viene associata a San Michele Arcangelo.  Per proteggersi da demoni e spiriti cattivi si preparano defumazioni con aloe, angelica e iberico, questa mistura prende il nome di Sahumerio de San Miguel. Mazzetti di Aloe appena tagliata e appesi in casa portano protezione e fortuna, difendono dalle influenze maligne e impediscono gli incidenti familiari.     Poteva forse mancare il sesso? Certo che no! Bruciata è un afrodisiaco che aumenta le capacità amatorie e legare un fiocco rosso attorno alla pianta dell’Aloe serve a invocare l’amore, mentre uno verde a invocare la fortuna. Non potevano mancare i riti dedicati al denaro, in effetti come può una pianta tanto potente non pensare anche alle nostre finanze? Basta un tuffo nel mare magnum del web per trovare siti che propongono riti e incantesimi a garanzia di facili ricchezze. Non ci sarebbe da stupirsi se tra le tante varietà di Aloe, dai poteri ancora a noi sconosciuti, non ce ne sia una in grado di trasformare l’acqua in oro.         DIFFUSIONE  Le molteplici proprietà di questa pianta sembrano essere note in ogni parte del mondo. Originaria dell’Africa settentrionale e delle regioni con clima tropicale, si è poi diffusa nelle aree mediterranee. L’Aloe è ovunque: in Asia, Africa, Europa, America, o in un’isoletta sperduta nell’oceano.  In Italia è coltivata sulle coste del Mediterraneo, dell’Adriatico e del Tirreno.         ETIMOLOGIA Il termine Aloe, che significa amaro, deriva dall’ebraico “Allal” e dall’arabo “Alloeh” in riferimento al sapore amaro del succo estratto dalle foglie, mentre nei paesi occidentali il termine Aloe deriva dalla radice greca “Als” o “Alos”, che significa sostanza amara, salata come l’acqua di mare, mentre i cinesi la chiamavano Lo-Hoei, negli scritti di medicina Ayurvedica l’Aloe era chiamata Mussabar.       LE DIVERSE VARIETA' DI ALOE:  le più conosciute sono l’Aloe Vera e l’Aloe Arborescens. La specie Arborescens risulta essere quella con proprietà fitoterapiche superiori, anche se l’Aloe Vera è più diffusa e maggiormente utilizzata a scopi commerciali grazie alla facilità di coltivazione e trasformazione. L’Aloe Arborescens contiene tre volte i principi attivi contenuti nell’Aloe Vera. Questa caratteristica è dovuta alla conformazione delle foglie, strette e filiformi, con un’elevata presenza di elementi antrachinonici, in particolare di aloina.  L’aloina, oltre ai conosciuti effetti lassativi per cui viene ampiamente utilizzata a scopi farmaceutici, esplica un’azione antitumorale e citoprotettiva.     Inoltre l’Aloe Arborescens è molto più povera d’acqua rispetto all’Aloe Vera, pertanto ha una maggiore concentrazione di principi attivi, il succo estratto è di qualità superiore, essendo più ricca in acemannano, una macromolecola con proprietà immunostimolanti, antivirali  e antineoplastiche.       PRINCIPI ATTIVI Oltre all’acqua, che rappresenta il 96% del contenuto, l’Aloe Arborescens contiene oltre un centinaio di principi attivi. Sali minerali, carboidrati, vitamine, aminoacidi, lipidi, enzimi, acemannano, antrachinoni e sostanze fenoliche sono solo alcuni dei componenti dell’Aloe Arborescens.     Il rilevante contenuto di vitamine A, B2, B6, C ed E conferisce alla pianta un potere antiossidante in grado di combattere le alterazioni del metabolismo e i radicali liberi, quindi l’invecchiamento cellulare. Stabilizza e regola le funzioni dell’organismo, riattivando le capacità intellettuali anche in tarda età. Grazie ai suoi minerali, manganese, rame e selenio e alle vitamine rafforza le difese immunitarie, ha un grande effetto energetico, un vero e proprio anti-aging.   La vitamina B12 presente nell’Aloe Arborescens ha elevate proprietà antianemiche, utilissima in caso di convalescenza o di dieta vegetariana o vegana.   L’acemannano è uno zucchero polimerico presente nel gel e nella foglia dell’Aloe con numerose proprietà tra cui quella antivirale utile nei bambini in presenza di virus del morbillo e della varicella (Herpes Simplex) Inoltre è dotato di attività battericida ed è in grado di formare una patina protettiva della mucosa gastrica e intestinale in grado di contrastare i succhi gastrici.   L’aloina, l’aloemodina, l’acido aloetico, l’antranolo, l’acido crisofanico, l’acido salicilico e il resistanolo sono antrachinoni con attività lassativa.   L’Aloe Arborescens contiene 20 aminoacidi essenziali per l’uomo, importanti per la rigenerazione cellulare e dei tessuti, molto noti anche per le proprietà analgesiche e antinfiammatorie.   Oggi la scienza attribuisce all’Aloe oltre 150 principi attivi naturali con proprietà immunizzanti, antibiotiche, nutrienti, ricostituenti, analgesiche, antiflogistiche e depurative, ecc… capaci di migliorare non solo il nostro benessere ma anche quello dei nostri amici animali. Infatti, non mancano le numerose testimonianze dove cani, gatti e cavalli hanno avuto notevoli benefici e importanti guarigioni grazie a trattamenti a base di Aloe.         PROPRIETA'  La pianta è nota per le sue molteplici proprietà fitoterapiche ancora oggi oggetto di studio. Le recenti ricerche svolte su questa pianta, hanno permesso di far luce su molti dei benefici derivanti dall’uso e dal consumo di succo e foglie:     Disintossicanti e lassative utile in caso di stitichezza occasionale.   Antinfiammatorie e analgesiche , svolge una spiccata azione antidolorifica, riducendo l’infiammazione e alterando la sensibilità al dolore. Per questo motivo può essere utile in caso di ferite, ustioni, punture d’insetto, ma anche per meglio sopportare gli effetti collaterali della radio e chemioterapia.   Disinfettanti, antifungine e antibatteriche nei confronti di Escherichia Coli, Candida Albicans e altri batteri patogeni e funghi.   Antitumorali attraverso la stimolazione delle difese immunitarie dell’organismo e la riduzione delle cellule neoplastiche.    Gastroprotettive utile in caso di spasmi addominali, bruciori di stomaco, dolori e gonfiore addominale, normalizza le secrezioni intestinal migliorando la flora batterica.     Date queste doti, si può utilizzare sia in campo umano che in campo veterinario dove l’Aloe Arborescens viene utilizzata con successo in caso di dermatiti, ferite, ulcere, micosi della pelle, acne felina, gengiviti, otiti, alitosi, cistiti, prostatiti, stitichezza, punture di insetto, problemi al fegato, ai reni e articolari.       Angel Ariel produce una linea di prodotti a base di Aloe Arborescens per il benessere umano e dei nostri amici animali Nata nel 1997, è oggi riconosciuta come azienda leader nella produzione e commercializzazione dell’Aloe Arborescens. Angel Ariel è specializzata in prodotti per il benessere e la cura della persona e degli animali a base di Aloe Arborescens: si avvale di un laboratorio realizzato secondo le normative vigenti e del supporto di ricerche scientifiche. Inoltre la produzione è costantemente monitorata da autorevoli Enti di Certificazione.     Attualmente i prodotti della Linea Angel Ariel sono studiati da cinque Istituti di Ricerca. Tra questi, i Laboratori Frattini di Altavilla, la Fondazione Raphael e l’Università di Milano. è interessante sottolineare che da studi recenti è emerso che i preparati della linea Angel Ariel propongono sempre i medesimi standard qualitativi, nei diversi lotti di produzione, di tutti i  principi vitaminici, polisaccaridici, aminoacidici, antrachinonici e lipidici presenti nella pianta di partenza.       PRODOTTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA Tutte le coltivazioni e gli integratori alimentari prodotti da Angel Ariel sono sottoposti a metodo biologico. L’Ente certificatore, riconosciuto dalla Comunità Europea effettua controlli a campione e ispezioni regolari su terreni e locali di produzione per garantire il rispetto da quanto previsto dal Regolamento Europeo.         IL CONSIGLIO NATURALE L’Aloe Arborescens è importante per il benessere del cavo orale di cani e gatti. Un’accurata e costante igiene orale è fondamentale per il benessere dei nostri animali. Una dentatura sana riduce il rischio di infezioni, attenuando il problema dell’alitosi. La bocca veicola facilmente gli agenti patogeni, spesso causa di malattie locali e sistemiche. Alopet spray è composto da un mix di estratti di Aloe Arborescens con potere lenitivo.  Favorisce la riparazione tissutale e attenua dolore, gonfiore e rossore. Efficace anche contro irritazioni e piccole lesioni della mucosa orale con azione fimogena.      Ottenuto da foglie tagliate manualmente e con tecniche di spremitura ed estrazione a freddo che permettono la conservazione ottimale degli attivi dell’Aloe.  Disponibile spray da 20ml da applicare localmente 2-3 volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.      PUOI ACQUISTARE ALOPET SPRAY ORALE  DI ANGEL ARIEL CLICCANDO QUI!         ALOPET GEL PER CANI E GATTI LENITIVO e CICATRIZZANTE A BASE DI ALOE ARBORESCENS Gel per uso esterno, favorisce la riparazione dei tessuti ed è efficace contro le irritazioni e le piccole lesioni della cute.  La sua formulazione totalmente naturale lo rende non tossico anche se ingerito. Applicare localmente un sottile strato 2-3 volte al giorno e lasciare agire per almeno mezz’ora assicurandosi che il prodotto non venga leccato.  Prodotto senza eccipienti di sintesi e a seguito di un rigoroso controllo microbiologico di ogni pianta e di ogni foglia di aloe.      PUOI ACQUISTARE ALOPET GEL DI ANGEL ARIEL CLICCANDO QUI!  

La fitoterapia di BioEquipe: per curare i tuoi animali in modo naturale e sicuro.
I rimedi fitoterapici BioEquipe, per le più importanti patologie di cavalli, cani e gatti, sono formulati in collaborazione con professionisti e medici veterinari di comprovata esperienza.

Tutti i mangimi complementari e le creme BioEquipe sono prodotti in Italia con materie prime di alta qualità controllate e provenienti da produttori certificati.     Aiutano a creare un equilibrio naturale sul benessere fisico e psichico dell’animale, favorendo un approccio terapeutico non invasivo e non residuale.     EPTYL Gel cosmetico fitoderivato per ascessi, ulcere, escoriazioni, piaghe infette, lesioni eczematose e ustioni nei cavalli. Ha proprietà antisettiche, detergenti, cicatrizzanti e dermopurificanti.Favorisce la formazione del tessuto di granulazione e la riepitelizzazione cutanea. Se vuoi acquistare EPTYL di BIOEQUIPE clicca QUI!     FITOBIOR S Mangime complementare coadiuvante in caso di dolori a livello muscolare, tendineo, osseo, periosteo, nervoso, legamentoso, cartilagineo e della capsula articolare. se ne raccomanda l’impiego per tutta la patologia traumatica del cavallo sportivo, pre e post allenamento e gara. Se vuoi acquistare FITOBIOR S di BIOEQUIPE clicca QUI!     OPTIBIOR Detergente oculare coadiuvante nel trattamento di arrossamenti e irritazioni perioculari di cani e gatti.  Soluzione isotonica tamponata indicata per la detersione degli occhi e per l’eliminazione delle croste e del muco. Se vuoi acquistare OPTIBIOR di BIOEQUIPE clicca QUI!     EQUILOBEL Mangime complementare per cani e gatti, coadiuvante nel trattamento di bronchite cronica, problemi respiratori cronici con difficoltà di respirazione, espettorazione con tosse e allergie con sintomi respiratori. Se vuoi acquistare EQUILOBEL di BIOEQUIPE clicca QUI!     ENERGY Mangime complementare per cavalli atleti coadiuvante nell’aumento della prestazione sportiva, della respirazione cellulare, della tonicità e dello sviluppo muscolare grazie alle proprietà sinergiche di Olea europaea, Malus e Castanea Sativa, note in letteratura scientifica per la capacità di migliorare la resistenza alla fatica e alla stanchezza. Se vuoi acquistare ENERGY di BIOEQUIPE clicca QUI!     GASTROBIOR Mangime complementare in pasta per cavalli coadiuvante nella profilassi e terapia della gastrite e dell’ulcera gastrica dei cavalli. A base di Olio Ozonizzato di girasole, MSM, maltosio, destrine, glucosio, fruttosio, estratti vegetali standardizzati di Glycyrrhiza G. Radice, Hypericum P. olio. Se vuoi acquistare GASTROBIOR di BIOEQUIPE clicca QUI!   ARBIOR Mangime complementare per cani e gatti coadiuvante nel trattamento sintomatico di dolori artrosici, problemi artrosici generali con dolorabilità e degenerazione della cartilagine articolare. Fondamentale l’utilizzo per periodi prolungati in modo da consentire ai principi attivi di agire in sinergia rallentando la degenerazione della cartilagine articolare. Se vuoi acquistare ARBIOR di BIOEQUIPE clicca QUI!    

LA ZANZARA: come proteggere le scuderie. (parte due di tre)
Una scuderia senza insetti è un sogno per molti cavalieri e proprietari di cavalli. Tramite un vero e proprio programma integrato di gestione prodotto da STARBAR e distribuito in Italia in esclusiva da Chifa oggi il sogno può diventare realtà.

Leggi la prima parte qui!   I primi step nella lotta agli insetti volanti sono il trattamento della scuderia sia interno che esterno ivi compresi aree verdi, stagni e letamaie. Prima di procedere alla disinfestazione è necessario effettuare un’attenta ispezione dell’ambiente per identificare il grado di infestazione, le condizioni ambientali e strutturali che favoriscono lo sviluppo e l’annidamento dei vari infestanti.      Solo in seguito a questa analisi è possibile individuare i prodotti idonei a risolvere ogni situazione. Per rendere più efficace il programma di disinfestazione, occorre eseguire alcuni interventi come, ad esempio, controllare se nelle pareti sono presenti fessure e chiuderle, potare gli alberi e gli arbusti vicino agli edifici, impermeabilizzare porte e finestre ed eliminare i rifugi dove gli insetti si possono insediare, rimuovendo ogni tipo di detrito.      Ristagni d’acqua e magazzini per i mangimi sono potenti richiami per l’entrata degli insetti in scuderia. Per non parlare della letamaia.  Il primo step di questa lotta è agire all’esterno della scuderia creando una barriera per impedire al maggior numero di insetti nocivi di entrare.      I prodotti STARBAR creati per questa fase agiscono sulle superfici delle acque stagnanti, sulle aree verdi e sulle letamaie, in modo sicuro e      assolutamente non tossico per la flora, la fauna e gli animali. Si passa poi alla fase intermedia che riguarda il perimetro della scuderia e prevede la collocazione di trappole contenenti un attrattivo brevettato che contiene un richiamo alimentare e ferormoni a cui  le mosche non possono resistere e una volta catturate muoiono per annegamento.     All’interno della scuderia è invece importante utilizzare solo trappole adesivizzanti, prive di odori sgradevoli e agiscono silenziosamente e senza l’ausilio di insetticidi oppure granulari con attrattivi sessuali uniti ad insetticida.     Con costi alla portata di tutti, è possibile creare un ambiente sano e rilassante per uomini e animali.  STARBAR non ha trascurato neppure il momento del trasporto del cavallo.  Una bombola autosvuotante posizionata precedentemente nel van chiuso garantisce un viaggio confortevole e privo di insetti.        Nelle foto alcuni set pensati per il trattamento combinato esterno + interno della scuderia, per acquistarli clicca QUI!    

LA ZANZARA: peggior nemico dell'uomo e degli animali. Sono 2.000.000 ogni anno le vittime delle sue punture. (parte uno di tre)
Repellenti e dissuasori: come orientarsi? Quando si parla di lotta agli insetti occorre distinguere tra repellenti e prodotti naturali da spruzzare o applicare sul corpo del cavallo. Tra questi poi ci sono prodotti specifici per il manto e quelli per le zone delicate.

La lotta integrata agli insetti volanti non può e non deve dimenticare la disinfestazione di box e scuderie,argomenti dei quali parleremo nei prossimi articoli.      L’estate, il sole e il caldo, sono il periodo migliore per godersi il cavallo all’aria aperta.      A rovinare la festa ci pensano purtroppo una miriade di mosche che invadono la scuderia, centinaia di zanzare e, spesso, ad aggravare la situazione, arrivano anche zecche e tafani.     Questa condizione è pesante e fastidiosa per noi che passiamo solo poche ore al giorno nei pressi di box e scuderie a stretto contatto con il nostro amico a quattro zampe, immaginiamoci per un attimo come possa essere insopportabile per i nostri cavalli, soprattuto per quelli che vivono all’aperto, continui bersagli delle punture degli ectoparassiti 24 ore su 24.     L’eliminazione degli insetti volanti è molto difficoltosa, soprattutto durante la stagione calda, quando le infestazioni massive arrecano notevole disturbo agli animali. Sicuramente il primo metodo di prevenzione è l’utilizzo di prodotti repellenti, che possono essere chimici o naturali, in forma di fialette, spray o mangimi complementari.      I prodotti chimici a bassa tossicitià sfruttano generalmente una molecola attiva molto potente, i prodotti naturali invece sono formulati con l’ausilio di piante botaniche e olii essenziali con numerosi principi attivi differenti tra loro, a cui gli insetti hanno scarsa capacità di adattamento.      Il vantaggio dei prodotti di sintesi è la brevità d’uso, basta un’applicazione... e per un po’ non ci si pensa più. Il vantaggio della scelta naturale è, in linea di massima, la riduzione degli effetti collaterali, mentre lo svantaggio principale è la necessità di ripetere le applicazioni in modo costante nel tempo per massimizzare l’efficacia tanto sul cavallo che nell’ambiente circostante.      Sia che si voglia agire in modo chimico che in modo naturale, la cosa migliore per avere una protezione completa è l’associazione di questi due mondi.     Per combattere gli insetti sono infatti necesarie azioni differenti che permettano di limitare le infestazioni ambientali e di ridurre il contatto dei parassiti con i cavalli.  Ciò significa che, per controllare gli ectoparassiti non è sufficiente trattare solo il cavallo, occorre agire anche sull’ambiente circostante come scuderia, aree verdi, stagni e letamaie.     Non esiste un’unica strada da percorre nella dura lotta agli ectoparassiti.   In questo breve articolo ti illustrerò  un mix di azioni e di prodotti sinergici in grado di farti ottenere il risultato desiderato, ovvero una scuderia senza insetti volanti e un cavallo che vive bene durante tutto il periodo estivo.     Il piano d’azione prevede 3 step:    trattamento dell’esterno della scuderia      trattamento dell’interno della scuderia      trattamento del cavallo       Il consiglio naturale     Come creare una barriera agli insetti, rafforzare il sistema immunitario, prevenire allergie estive e dermatiti? Con la somministrazione di questo mangime complementare per cavalli, liquido, immunostimolatore, in grado di creare una protezione “da dentro”.     NOBITE THERAPY  di UNION BIO crea una barriera fisica antifeeding ai culicoidi e ad altri insetti. Nella fase essudativa genera una parabola protettiva naturale contro gli insetti molesti. Inoltre, riduce il fastidio conseguente alle punture e aiuta a prevenire le allergie, in particolare la dermatite estiva recidivante (DER).     Non da ultimo, contiene vitamine e sali minerali che migliorano le performance e l’endurance. Se ne consiglia l’uso in associazione a un repellente per uso esterno per potenziarne l’efficacia.     Se vuoi acquistare NOBITE THERAPY di UNION BIO clicca QUI!          É importante mantenete il cavallo tranquillo e in buona salute perché gli ectoparassiti sono tanto fastidiosi quanto tremendi vettori di pericolose patologie. Flebotomi, culicoidi e zecche rappresentano un elemento di distrubo, uno stato di stress e un rischio per la salute di cavalieri, proprietari di cani, gatti e animali stessi. Questi ectoparassiti rappresentano la causa principale della DER, dermatite estiva ricorrente, condizione caratterizzata da un’eccessiva risposta immunitaria dell’animale alle punture degli insetti.     E non solo, sono vettori in grado di trasmettere malattie anche gravi come la West-Nile, la Piroplasmosi e l’Anaplasmosi. La West Nile Disease è una patologia trasmessa da differenti specie di zanzare che causa forme di meningo-encefalite negli uccelli, negli equidi e anche nell’uomo.      Negli equidi la sintomatologia clinica, prevalentemente di tipo neurologico, si manifesta nel 10% dei soggetti infettati e i sintomi possono scomparire in un paio di settimane o progredire rapidamente fino alla morte dei soggetti colpiti.      I sintomi clinici della West Nile Disease  nei cavalli sono principalmente: perdita di peso, febbre, atassia, paralisi di uno o più arti e dei muscoli facciali, tremori, rigidità muscolare sonnolenza, ipereccitabilità o aggressività.     Il virus della West Nile disease è mantenuto in natura da un ciclo di trasmissione zanzara-uccello-zanzara, dove le zanzare adulte s’infettano pungendo uccelli contagiati. La vaccinazione facoltativa degli equidi, autorizzata in Italia dal novembre 2008, consente di proteggere i soggetti delle zone a rischio.      Appare chiaro, dunque, come il controllo dell’entità delle zanzare ambientali giochi un ruolo cruciale nel controllo della diffusione del virus stesso. La malaria uccide molto più di leoni, serpenti, squali e scorpioni. Però di questi animali se ne parla molto, della zanzara troppo poco.     Secondo l’UNICEF sono quasi 850.000 gli esseri umani che muoiono ogni anno per punture di zanzare, cifra che sale a 2 milioni se si considerano le morti indirettamente causate dall’insetto, ovvero quelle dovute a malattie a cui i soggetti risultano essere particolarmente sensibili in seguito all’abbassamento delle difese immunitarie provocato proprio dalle punture di zanzara.     Tanto per farsi un’idea: su un centinaio di presunti attacchi da squali, si contano meno di cinque vittime all’anno in tutto il pianeta, secondo l’International Shark Attack File (con dati variabili da una vittima nel 2007 a sei nel 2015).     Quindi il ferocissimo e temuto squalo uccide meno di una decina di persone ogni anno ma a lui, il terribile assassino degli abissi, viene dedicato ogni anno sulle televisioni americane, oltre una settimana di informazione. Ma alla zanzara che ne uccide duecentomila volte di piú, a questa quanto tempo si dedica?    Leggi la seconda parte ''Come proteggere le scuderie'' cliccando QUI!

IL VOMITO A DIGIUNO NEL CANE: le cause e come trattarlo.
Il vomito è un meccanismo naturale attraverso il quale l'organismo si libera di sostanze tossiche o di virus e batteri che si sono sviluppati all'interno dell'apparato gastrointestinale.

Il vomito è quindi utile, trattandosi di un meccanismo che consente un´eliminazione diretta ed efficace di qualcosa di tossico, anche se è uno dei sintomi più fastidiosi per il cane e il gatto e deleteri per il proprietario, o meglio per i suoi tappeti, la moquette e il parquet!   Se continuo, il vomito va invece analizzato con attenzione da un veterinario e trattato opportunamente.     Perché molti cani e gatti hanno episodi di vomito a digiuno?   Il vomito a digiuno, che è molto frequentemente collegato a un desiderio esagerato d’erba, tanto che fa somigliare specie il cane a una capra, ha una motivazione semplice: i succhi gastrici che gli animali emettono a digiuno non sono altro che un concentrato di tossine da eliminare quanto prima.     Il vomito notturno a digiuno: un problema apparentemente irrisolvibile   Il vomito a digiuno, che si manifesta quasi sempre la notte o la mattina presto, deve essere sopportato dai proprietari di cani e gatti perché i veterinari, quando viene loro sottoposto il problema, non riescono a risolverlo.     Un tuffo nel passato   Il Dott. Sergio Canello, medico veterinario esperto in patologie di origine alimentare, aveva già segnalato il vomito notturno a digiuno tra i sintomi di intolleranza alimentare del cane durante la sua pratica clinica in ambulatorio già all’inizio degli anni ‘80. Ne è testimonianza la rivista Vet, con un numero del 1995 che dedicò al Dott. Canello un focus.     La causa del vomito a digiuno   Il vomito a digiuno è considerato un disturbo idiopatico, ovvero senza causa nota o dimostrabile. Gli studi del Dott. Canello e del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo sanypet – FORZA10 hanno invece individuato come causa scatenante del problema un preciso contaminante presente alcune materie prime alimentari.   La risposta dell’organismo è molto semplice ed efficace: attraverso i succhi gastrici espelle il contaminante.   A fronte del forte aumento nell’incidenza di intolleranze e allergie alimentari, il Dott. Sergio Canello ha riconosciuto nelle farine di carne di allevamento intensivo le responsabili di un largo numero di patologie, fra cui questa, che possono colpire qualsiasi organo, in quanto veicolo di residui di ossitetraciclina, un antibiotico storicamente utilizzato in questi allevamenti, il cui studio degli effetti è il fil rouge che lega ogni ricerca scientifica condotta dall’azienda, con risultati illuminanti.     Come bisogna trattare il vomito a digiuno?   Eliminandone le cause, ovvero cambiando l’alimentazione, scegliendo ingredienti di elevata qualità, rigorosamente controllati e reperiti in luoghi incontaminati, possibilmente arricchiti da sostanze botaniche.   Non soltanto per il vomito a digiuno, ma anche per gli altri processi infiammatori e i meccanismi di allontanamento scelti dall’organismo, come la lacrimazione costante, la diarrea, la forfora, la seborrea e le secrezioni. Questo spiega semplicemente perché le eventuali cure farmacologiche non impediscono continue ricadute nel sintomo: se non si elimina la causa, non si può eliminarne gli effetti.     Empty Stomach Syndrome o Bilious Stomach Syndrome   Voliamo verso gli Stati Uniti, così come il Dott. Canello è volato verso Orlando, fondando una sede di FORZA10. Oltreoceano, questa patologia è studiata invano da oltre vent’anni. I siti Pet MD e Vet Info ne parlano anche come “Bilious Vomiting Syndrome”, quello comunemente chiamato vomito giallo, segnalando che la causa è ancora sconosciuta.   Il Colorado State University Veterinary Teaching Hospital, tra il 2002 e il 2012, ha invece dedicato a questo problema di salute un caso di studio.        

ANSIA DA SEPARAZIONE DEL CANE
Il disturbo comportamentale più comune insieme all'aggressività e sono davvero in molti soggetti a soffrirne.

Ansia da separazione del cane: cause e sintomi   I sintomi sono molto vari, tra cui vocalizzazione eccessiva, eliminazione inappropriata, eccesso di salivazione e, naturalmente, uno stato di irrequietezza. L’ansia da separazione canina è molto difficile da diagnosticare non solo per questo, ma anche e soprattutto perché si manifesta in assenza del proprietario.   A influenzare questo disturbo sono numerosi fattori, tra cui il genere, la razza, i problemi comportamentali, il grado di affezione al proprietario e anche la provenienza del cane. Tuttavia un fattore viene spesso escluso, nonostante, come testimoniano i nostri studi, sia determinante: l’alimentazione.       Una differenza con il passato   Tali gravi alterazioni del comportamento vengono attribuiti, come viene spontaneo, sia a fattori genetici sia a errori nell’imprinting sia alle condizioni ambientali, ma tutte queste spiegazioni cozzano in modo chiaro con l’esperienza di chi ha potuto conoscere i cani negli anni ’70.   Al di là delle esperienze personali mie e di molti altri, è sufficiente consultare autorevoli enciclopedie del cane di quell’epoca per leggere descrizioni caratteriali delle più diverse razze accomunate da tratti molto diversi da quelli attuali: tutti i cani, a parte pochissime eccezioni individuali o di sparute razze, erano sereni, affettuosi, socievoli, totalmente affidabili con i bambini, ma pronti a cambiare atteggiamento di fronte a una situazione di pericolo per gli elementi della loro famiglia. In pratica, la quasi totalità dei cani era sospettosa e aggressiva solo quando necessario.   Ogni cane, in passato, imparava molto facilmente a gestire le situazioni ansiogene e, in pochi giorni, era in grado di adattarsi serenamente anche a situazioni oggettivamente inaccettabili, come stare da solo tutto il giorno, vivere alla catena e avere a che fare anche con proprietari inqualificabili, che spesso trattavano l’animale come un semplice strumento e spesso usando la violenza. Chiunque abbia una certa età come me lo può confermare.   Quindi, i cani erano in grado di gestire efficacemente situazioni molto più pesanti di quelle attuali. Non vi è il minimo dubbio che i fattori ambientali odierni (stress, rumori, paranoie dei proprietari, scarsa vita all’aria aperta, difficoltà ad interpretare il loro linguaggio) siano notevoli fattori ansiogeni, ma poiché il cane prima degli anni ’70 era in grado di gestire efficacemente situazioni molto più pesanti, ciò significa che attualmente qualcosa determina questa sua incapacità.       Cosa fare?   È imperativo che una diagnosi e un trattamento corretti siano dati al cane nelle prime fasi della malattia, poiché questo disturbo può influire negativamente sia sulla salute mentale e fisica del cane, sia sulla relazione proprietario-cane. Sfortunatamente, le difficoltà quotidiane di gestione dei cani con un tale disturbo fanno pagare un pedaggio ai proprietari. Ciò porta potenzialmente alla decisione fin troppo comune di consegnare il cane a un rifugio.   In definitiva, questo disturbo richiede ancora una ricerca futura in molti aspetti, al fine di migliorare la vita del cane e dei suoi proprietari.       Una causa insospettabile dell’ansia da separazione del cane   Spesso la vera causa di ansia da separazione del cane è la presenza di residui tossici nell’alimentazione, che alterano i controllori del sistema nervoso. Com’è possibile? L’alimentazione influenza il comportamento? Assolutamente sì. Il collegamento tra alimentazione e comportamento è molto netto, infatti quest’ultimo è regolato da precisi ormoni e neurotrasmettitori, la cui funzione è a sua volta influenzata anche dagli alimenti.   A tal proposito, è sotto gli occhi di tutti l’enorme aumento delle reazioni avverse al cibo quali allergie e intolleranze alimentari, e tutte gli studi del Dipartimento Ricerca e Sviluppo SANYpet dimostrano chiaramente una relazione negativa fra determinati inquinanti farmacologici e la crescita esponenziale delle più diverse patologie infiammatorie del cane e del gatto.   Queste patologie sono rappresentate principalmente da congiuntiviti, cheratiti, otiti, dermatiti, gengiviti e stomatiti, gastriti, enteriti e coliti, croniche e/o ricorrenti, ma, in modo per certi versi sorprendente, si manifestano anche con disturbi comportamentali ben definiti e tutti riconducibili a stati ansiosi.       Una soluzione certificata da due ricerche scientifiche inoppugnabili   Per studiare il fenomeno, è stato coinvolto Il Dipartimento di Medicina Veterinaria di Sassari (IT), nella persona della ricercatrice Raffaella Cocco (uno dei massimi esperti italiani del comportamento canino) e il Dipartimento di Ricerca e Sviluppo di SANYpet – FORZA10 da me diretto.       La prima ricerca   Nella prima ricerca, pubblicata nei primi mesi del 2017 sulla rivista scientifica internazionale Jove:   sono stati clinicamente e scientificamente testati, 69 cani affetti da svariati sintomi d’ansia e alimentati con pet food basato su farine di pollo;   è stata verificata la presenza nel loro siero dell’antibiotico ossitetraciclina.   I cani, reclutati perché affetti da sindrome ansiosa e tutti alimentati con mangimi basati su carni da allevamento intensivo, presentavano, nel siero a tempo zero, forti alterazioni dei livelli dei neurotrasmettitori e ormoni deputati al controllo dell’ansia (serotonina, dopamina, bendorfine, cortisolo, noradrenalina).   I soggetti sono poi passati alla formula FORZA10 Armonia, caratterizzata da:   essere sicuramente privo delle farine di carne e osso da allevamento intensivo;   utilizzare un pool di estratti botanici titolati e standardizzati dalle proprietà riconosciute in letteratura;   l’utilizzo come singola proteina delle acciughe pescate in mare   l’importante quantità di Omega3, bilanciati in maniera ottimale con gli Omega6.   L’utilizzo di FORZA10 Armonia ha evidenziato, nel 70% dei soggetti trattati, la progressiva riduzione, fino alla scomparsa in meno di 15 giorni dei più svariati sintomi dell’ansia, compresa la frustrante ansia da separazione del cane.       La seconda ricerca   La seconda ricerca, condotta su 24 soggetti e pubblicata sulla Rivista Veterinary Record, ha messo in evidenza attraverso l’utilizzo di collari denominati Fitbark, come la dieta FORZA10 Armonia normalizzi sia i parametri fisiologici delle funzioni di controllo dell’ansia sia l’attività giornaliera dei cani, riducendo fino alla scomparsa lo stato ansioso. Ha permesso, inoltre, di verificare un miglioramento dei ritmi sonno-veglia, chiaro indice di uno stato di benessere superiore.       Una soluzione all’ansia da separazione del cane   Si pensa erroneamente che la soluzione all’ansia da separazione del cane sia la somministrazione di farmaci calmanti, per tenere la situazione sotto controllo. Il cambio di alimentazione, invece, elimina proprio la fonte del problema, senza sedare o intontire l’animale. A patto di scegliere un’alimentazione priva di inquinanti, con ingredienti puliti e sostanze botaniche.  

MONGE NATURAL SUPERPREMIUM: il pet food che parla chiaro
La linea Monge Natural Superpremium prevede un'alimentazione completa e bilanciata a seconda della taglia e dell'età di ogni cane.

Da oltre 50 anni Monge propone ricette gustose e ricche di nutrienti indispensabili per il benessere quotidiano del cane.   Tutte le formulazioni proposte sono ideali per tenere sotto controllo il peso corporeo dell’animale, anche a seconda dell’età e della sua attività.   Fonti proteiche di altissima qualità, grassi, vitamine e minerali sono i nutrienti base per ogni giorno.        La linea cane si divide in:     • DOG DAILY LINE   Per il mantenimento quotidiano dell’animale di ogni taglia. Con le ricette per i cani di taglia extra small, mini, medium e maxi che si adattano alle diverse fasi della loro vita. In particolare, ai prodotti Puppy e Adult sono stati affiancati gli Starter (per le femmine gestanti e allattanti e per il cucciolo appena nato fino a un mese di vita) e i Senior (per i cani in età avanzata).     • DOG SPECIALITY LINE    Specialità monoproteiche con fonti alternative per variare tutti i giorni la dieta e andare incontro a specifiche esigenze nutrizionali. Manzo, Maiale, Anatra, Coniglio, Salmone, Agnello e Pollo e la variante All Breeds Hypoallergenic Salmone e Tonno dedicato ad animali particolarmente sensibili, il Light Salmone e riso particolarmente digeribile e l’Active per cani particolarmente attivi e dinamici.       Il punto di forza di Monge Superpremium è l’alta qualità delle materie prime in ogni ricetta, ma soprattutto percentuali di carne fresca e disidratata uniche rispetto alle medie di mercato e un basso contenuto di cereali.     Tra le caratteristiche delle ricette:       X.O.S.: Xilo oligosaccaridi, prebiotici di ultima generazione che favoriscono il benessere della flora intestinale, aiutano il sistema immunitario.    ORIGANO: coadiuva il sistema immunitario e ha un’azione antinfiammatoria e antiossidante.    CARCIOFO: stimola i processi digestivi e metabolici, attiva la funzione di fegato, oltre ad essere una fonte di Vitamina C e di acido folico.    CASTAGNA: ha un effetto astringente, antiinfiammatorio e di protezione delle mucose gastriche e intestinali.    ECHINACEA: ha una funzione antiossidante contro lo stress.    SPIRULINA: svolge un’azione anti-infiammatoria, anti-ossidante e immuno modulante.    SOLO CONSERVANTI NATURALI: estratto ricco in tocoferoli da olii vegetali.     Nelle taglie la segmentazione è completa extra small, small, mini, medium e maxi/giant, con l’aggiunta di molte referenze all breeds uniche sul mercato. Sempre nell’ottica di dare ancora più servizio ai consumatori, nella gamma ci sono referenze da 800g fino a 12kg in grado di soddisfare ogni esigenza.     Le confezioni si possono trovare in vari formati per andare incontro a tutte le esigenze dei consumatori. Tutte le ricette sono prive di coloranti e aromatizzanti artificiali, Made in Italy, No Cruelty test e NO OGM, prodotte nello stabilimento in Monasterolo di Savigliano, Cuneo-Piemonte, garantite come sempre dal fondatore Baldassarre Monge e dalla sua famiglia.     Troverai la gamma completa Monge Natural Superpremium in pronta consegna QUI !     La linea Monge Natural Superpremium è inoltre disponibile nei migliori pet shop, catene pet e nei più importanti garden di ogni città.  

VERMIFUGHI PER CAVALLI: ormai è arrivata la tanto attesa primavera
La natura si risveglia, ed è tempo di provvedere alla prevenzione antielmintica.

Tutti i cavalli, come anche gli esseri umani, possiedono un carica di parassiti intestinali. Il problema sorge quando questa quantità inizia a diventare molto alta.   Come potete capire se il vostro cavallo soffre di vermi intestinali? Tra i sintomi più frequenti si riscontrano: coliche, problemi urinari, respiratori, dermatologici e gastro-intestinali come diarrea e stomaco infiammato, prurito intorno al retto e caduta dei crini della coda.   Un piano preventivo annuale prevede almeno quattro somministrazioni, una ogni tre mesi, alternando prodotti con principi attivi diversi per non selezionare ceppi parassitari resistenti.   Per i puledri si può iniziare il trattamento a partire dall’ottava settimana di vita, non prima, ripetendo la somministrazione del vermifugo sempre ogni due/tre mesi.   Fate però grande attenzione a un dettaglio spesso sottovalutato: somministrato il medicamento, bisogna assolutamente rimuovere le feci da box e paddock, allontanandole dagli animali.   Molti parassiti infatti vengono espulsi non morti, ma soltanto “tramortiti” e in ambiente esterno possono rianimarsi e diventare nuovamente infestanti per i cavalli.   Non ci si può esimere inoltre nel far effettuare un esame delle feci per verificare l’effettiva condizione del cavallo.   Si possono così evidenziare e tipizzare i parassiti eventualmente presenti e attuare la terapia mirata stilata dal Veterinario di fiducia.     Esistono diversi vermifughi naturali o chimici per cavalli, in pasta orale da somministrare direttamente in bocca attraverso la pratica siringa, oppure in polvere da mischiare al mangime.     FITOVER/E Coaudiuvante in presenza di infestazioni da parassiti gastrointestinali per cavalli, siringa da 50 g. prodotto naturale a base di principi attivi fitoderivati indicati per l’eliminazione e il contenimento degli strongili gastrointestinali degli equini.   WORM FREE A base di sostanze naturali sinergiche, ideale per cavalli adulti e puledri, una dose intera da miscelare alla razione giornaliera, meglio se inumidita.   SVERMIHORSE 2D Coadiuvante per il trattamento dei parassiti interni dei cavalli. Sfrutta l’azione congiunta e complementare delle sostanze naturali quali Olio di Fegato di Merluzzo, Aglio e Semi di Zucca.     Se hai domande, scrivi gratis al nostro esperto risponde su il PORTALE DEL CAVALLO      

Il potere della natura: Lespedeza, una pianta in difesa dei reni.
Scopriamo insieme le sue caratteristiche, i suoi benefici e gli alimenti FORZA10.

Il Regno vegetale è un mondo verde e magnifico, intriso di misteri e di poteri nascosti.   Le piante, al contrario nostro e di tutti gli animali, sono degli esseri viventi incapaci di muoversi, di fuggire via in caso di pericoli, maltempo e attacchi esterni di ogni genere.   Questo limite biologico, anziché indebolirle, le ha rese più forti.   Le piante hanno infatti sviluppato elaborati sistemi di difesa per sopravvivere agli attacchi di funghi, microbi, virus, insetti e anche delle radiazioni ultraviolette, proteggendosi dai danni di queste ultime producendo sostanze antiossidanti, in particolar modo polifenoli come flavonoli, flavoni, catechine, flavanoni, antocianidine e isoflavonoidi.   Fin dall’antichità l’uomo raccoglieva fiori, frutti, erbe, radici, bacche e gemme a seconda del proprio bisogno, scegliendo prima grazie all’istinto e in seguito per esperienza e poi per studio.     La scoperta della Lespedeza   Quando il botanico francese André Michaux scoprì in Florida la Lespedeza capitata, decise di darle il nome di Cespedeza, in onore del governatore dello stato, Manuel de Céspedes.   A causa di un errore di trascrizione, il suo nome divenne tuttavia Lespedeza e per le regole della botanica, una volta registrato, non è più possibile cambiarlo.   Non è dato sapere cosa capitò al povero Michaux. Così nacque ufficialmente la Lespedeza, pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae, dalle utili proprietà a beneficio dell’apparato renale. Vantaggi di cui possono giovare anche cani e gatti.     La Lespedeza:  una pianta in  difesa dei reni   I principi attivi di questa affascinante pianta non si celano nel suo bel fiore, bensì nelle foglie e nei suoi rametti. Ricca di flavonoidi e tannini, la lespedeza ha effetti positivi sull’insufficienza renale cronica e acuta.   Nelle nefropatie, ovvero le patologie dei reni, favorisce l’espulsione di urea e cloruri, purificando e proteggendo il sistema urinario.   Grazie alla particolarità del suo flavone, che si lega a uno zucchero, svolge anche un’azione diuretica che si prolunga nel tempo.   La lespedeza, inoltre, regola la presenza di azoto nel sangue, affinché non sia eccessiva e dunque dannosa. Ma non è tutto.   La lespedeza ha anche un’attività antispasmodica e antiradicalica, opponendosi ai radicali liberi, storici nemici delle strutture cellulari.     La Lespedeza negli alimenti FORZA10   SANYpet – FORZA10 , azienda di pet food specializzata nell’utilizzo delle sostanze botaniche, fa tesoro delle proprietà della Lespedeza in alcuni alimenti permettendo il supporto della funzione renale in caso di insufficienza renale cronica e ottenendo risultati straordinari in calcolosi da struvite e malattie del tratto urinario inferiore.   L’efficacia dei principi attivi della Lespedeza è tale anche per merito del dosaggio e della precisa combinazione con altri estratti di piante standardizzate e titolate, che nei casi di Renal Active sono Pilosella, Uva ursina, Mirtillo e Tarassaco, mentre nel caso di Urinary Active, Cranberry e Tarassaco.     Perché le sostanze botaniche negli alimenti FORZA10?   SANYpet – FORZA10, azienda riconosciuta a livello internazionale per la realizzazione di alimenti contro le intolleranze alimentari, utilizza da oltre 20 anni estratti botanici nelle sue formulazioni.   Le proprietà degli estratti delle piante, opportunamente dosati e combinati, sono costantemente oggetto di valutazione del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, che ha realizzato oltre 30 pubblicazioni, di cui 3 con focus sulle sostanze botaniche, le cui proprietà sono molto evidenti nelle ricerche disponibili anche sul www.forza10.com .

PROBLEMI AI RENI?
La progressiva degenerazione dei reni è uno dei problemi più seri a cui vanno incontro cani e gatti mediamente dopo gli otto anni.

Il rene è un organo vitale che ha il compito di eliminare da un organismo i prodotti di rifiuto si deteriora in tempi assolutamente non compatibili con la vita media dei nostri pet. In pratica i reni non lavorano più, non essendo più in grado di filtrare le sostanze di scarto, molto prima.   Di conseguenza si viene a creare un’alterazione in quella che è la composizione dei liquidi organici, in particolar modo del sangue.   L’impoverimento del sangue provoca la diminuzione specie del sodio e del potassio con l’aumento delle sostanze dette azotate e di scarto (urea e creatinina derivanti dalla demolizione fisiologica delle proteine) che sarebbero normalmente eliminate attraverso le urine.   La perdita della capacità di concentrare e filtrare le urine si traduce in un aumento della quantità di urina, del numero di minzioni e della sete.   Proprio l’aumento spesso impressionante della sete sensibilizza il proprietario a ricorrere al veterinario.     INSUFFICIENZA RENALE: COS’È?   L’insufficienza renale può assumere due forme:   una detta “acuta” (IRA);   una detta “cronica” (IRC).   Nella forma acuta, i reni smettono in modo abbastanza repentino di funzionare, causando quello che viene comunemente chiamato blocco renale. È più facile da diagnosticare perché il cane ridurrà drasticamente la produzione di urina.   La forma cronica, invece, è più difficile da diagnosticare perché si manifesta in maniera progressiva. Quest’ultima forma di insufficienza porta il cane all’uremia, la condizione di presenza nel sangue di urea e altri prodotti di scarto.   Le conseguenze sull’organismo sono gravissime, potendo arrivare a creare problemi di anoressia, nausea, prurito, e blocco totale delle vie urinarie nella fase terminale.   Alcuni segnali che potrebbero indicare un problema di insufficienza renale sono il dimagrimento, l’aumento nella frequenza urinaria, l’eccessiva sete, una forte stanchezza e apatia, la mancanza di appetito e l’alito cattivo con odore di urina.   Ma per avere la certezza si tratti di un disturbo renale sono indispensabili diagnosi di laboratorio. Si procederà con un esame del sangue e con l’esame delle urine. In alcuni casi potranno essere necessarie anche radiografia ed ecografia.     CAUSE SCONOSCIUTE E IGNORATE   Una causa frequente dell’insufficienza renale, ma spesso sottovalutata o addirittura sconosciuta, è l’intolleranza ad uno o più alimenti.   L’assunzione di un alimento che l’organismo riconosce come tossico provoca un processo infiammatorio della durata di alcuni giorni, ma se l’alimento in questione continua a far parte dell’alimentazione, il problema diventerà cronico.   Se i reni rappresentano l’organo più sensibile, l’esito sarà un’infiammazione cronica a quell’organo.   Le sostanze chimiche non possono di conseguenza essere assimilate dall’organismo di cane e gatto e vanno ad accumularsi nei reni dell’animale, ostacolandone l’ottimale funzionamento.     L'ALIMENTAZIONE: UNA SOLUZIONE INASPETTATA   La soluzione migliore per risolvere un’intolleranza alimentare è agire alla fonte e rimuovere ciò che scatena l’intolleranza, cambiando il tipo di alimentazione.   Ma quali requisiti dovrà avere la nuova alimentazione?   Il consiglio è di scegliere prodotti biologici o con materie prime provenienti da allevamenti estensivi, oppure a base di pesce.   Un valore aggiunto sono infine le sostanze botaniche aggiunte, infatti alcune di queste, opportunamente selezionate, combinate e dosate, hanno proprietà riconosciute in letteratura, a beneficio del cane e del gatto.   L’alimentazione per cani affetti da insufficienza renale cronica deve inoltre essere ricca di acidi grassi Omega3 per le loro accertate proprietà antinfiammatorie.     PROGRAMMA NUTRIZIONALE INTEGRATO    È indispensabile per i nostri amici a quattro zampe un programma nutrizionale integrato.   Tutte le crocchette, essendo composte da quasi il 90% di sostanza secca, dovrebbero indurre l’animale ad assumere liquidi in quantità tale da equilibrare il rapporto fra sostanza secca e acqua.   Questo spesso non avviene, e l’insufficiente idratazione tende a generare nel lungo periodo ripercussioni sulla salute, come un ispessimento del flusso sanguigno.   Ciò mette sotto sforzo costante la filtrazione renale, inoltre, aumenta anche il rischio di formazione di calcoli e renella, specie nel gatto che, da animale desertico, ha una naturale tendenza a bere di meno.   Per questo è indispensabile fornire ai nostri amici più cari una quantità di alimento umido che garantisca una percentuale d’acqua in grado di fornire la necessaria dose di liquidi, indipendentemente dalla quantità di acqua ingerita.   Alimenti secchi, umidi, snack e chew devono inoltre essere coordinati tra loro e che si completino in maniera sinergica, con poche materie prime, ma di qualità impareggiabile.   FORZA10 Renal Active è uno speciale alimento dietetico, completo e bilanciato, formulato dal Dipartimento di Ricerca e Sviluppo SANYpet per cani adulti per il supporto della funzione renale in caso di insufficienza renale cronica.   FORZA10 Active nasce dall’unione tra i 40 anni di esperienza del Dott. Sergio Canello, l’accurato apporto di elementi naturali e il pesce più puro, per realizzare la missione di SANYpet: supportare i cani e i gatti affetti da intolleranze alimentari con la più corretta alimentazione e soddisfare ogni esigenza nutrizionale.     Active si basa su quattro principi ben precisi:   Gli alimenti dietetici della linea FORZA10 Active e FORZA10 Actiwet sono stati sviluppati con il preciso scopo di eliminare totalmente le farine di carne e osso di animali da allevamento intensivo, specie quelle di pollo e tacchino.   L’utilizzo di specifici pool di sostanze botaniche da noi selezionate.   Tutta la Linea è basata sull’impiego di farine di pesci pescati in mare, che non si nutrono di altri pesci e che vivono in acque superficiali, lontano dagli inquinanti marini più pericolosi.   L’uso delle necessarie dosi di Omega3 e il corretto rapporto tra gli acidi grassi polinsaturi Omega3/6;        

PAVIMENTAZIONI IN GOMMA PER LA SICUREZZA DEI CAVALLI
Mettere in sicurezza i cavalli è una priorità per tutti i proprietari.

La gamma di prodotti Equigomma comprende anche le mattonelle autobloccanti eleganti e funzionali, adatte per la posa in zone esterne, anche adiacenti ad abitazioni.   Esteticamente gradevoli e perfette anche per l’arredamento di giardini.   Le pavimentazioni Equigomma sono disponibili in diversi colori per adeguarsi allo stile della vostra scuderia e con la possibilità, previo contatto con i nostri uffici, di avere varianti colore personalizzate.   Le materie prime e tutte le lavorazioni sono fatte in Italia con elevati standard qualitativi nello stabilimento Poligomma.     L’uso di pannelli in gomma è la soluzione più sicura ed efficace, in grado di mettere in completa sicurezza tutte le zone della scuderia, sia quelle ad elevato rischio, come lavaggi, corsie, giostre e mezzi di trasporto sia quelle a medio rischio come box e zone preparazione cavallo.   Le pavimentazioni Equigomma, prodotte da Poligomma , sono state specificatamente studiate per risolvere i problemi di sicurezza all’interno di tutta la scuderia.   Equigomma è disponibile in molteplici spessori, in modo da garantire la giusta densità per le diverse zone della scuderia.   Nella gamma si possono trovare anche le esclusive pavimentazioni Equigomma di tipo Drenante, le uniche in grado di sostituire in toto la comune lettiera, garantendo un fondo asciutto, anti shock, confortevole e igienico.   I pannelli Equigomma sono prodotti in diversi formati, ad alta prestazione adatti per ricoprire diverse zone in base alle esigenze, i più usati per box, lavaggi e giostre sono quelli con dimensioni più piccole 1000x500.   Per le corsie, zone mascalcia, fondo mezzi trasporto più comunemente si opta per pannelli con dimensioni maggiori 2000x100 o 1000x1000.   In scuderia il rischio scivolamenti può essere contenuto grazie all'uso di accorgimenti in grado di assicurare un elevato grado di sicurezza, in primis, le pavimentazioni in gomma.        SICURI ANCHE SUI TRALER CON   LE PAVIMENTAZIONI IN GOMMA   Le lastre antiscivolo Equigomma, prodotte dall’azienda bresciana Poligomma, sono pensate per assicurare benessere, comfort e sicurezza al cavallo.   Un’adeguata pavimentazione in gomma garantisce al cavallo un appoggio morbido e confortevole, isola da pavimenti umidi, freddi o caldi, sopperisce alle irregolarità e migliora l’igiene annullando anche il rischio di scivolamento.   Le lastre di ricambio per van e trailer sono disponibili in vari colori come rosso, marrone, nero e verde.   I pavimenti Poligomma sono prodotti in materiale atossico e riciclabile.       SI E' ROVINATO IL PAVIMENTO DEL   TRAILER O DELLA RAMPA? PUOI   SOSTITUIRLO.    La pavimentazione dei trailer è uno degli elementi di maggior consumo e nel caso si fosse rovinata puoi sostituirla, inoltre ci sono le lastre antiscivolo di sicurezza, resistenti, sicure, sottili e non drenanti che possono essere utilizzate con successo anche per ricoprire le pareti laterali del mezzo.       PUOI ANCHE FARE TUTTO DA SOLO   Per il fai da te è sufficiente avere un taglierino o un seghetto elettrico per sagomare le lastre, un collante monocomponente poliuretanico e semplici viti.   Installare le lastre antiscivolo di sicurezza sul vostro trailer sarà facilissimo!   In alternativa Poligomma offre anche il servizio di posa in opera sul mezzo.   Una delle principali caratteristiche del prodotto è la modularità per cui in futuro sarà possibile cambiare solo le parti di maggiore usura.         Per ulteriori informazioni sui prodotti Equigomma di Poligomma puoi telefonare allo: 030 2004920   oppure puoi visitare il sito:   www.poligomma.it   Mentre se vuoi acquistare i prodotti di EQUIGOMMA in vendita su: www.nonsolocavallo.it        MODELLO DIMENSIONI SPESSORE DISPONIBILE Equigomma Drenante 1000x500 mm  30, 40, 50 mm Equigomma non Drenante 1000x500 mm  30, 40, 50 mm Equigomma Tappeto  1000x1000 mm 30, 40, 50 mm Equigomma Tappeto  2000x1000 mm 30, 40, 50 mm Mattonelle Autobloccanti 200x165 mm 20, 40 mm   

FITOVER/E: LA TERAPIA DOLCE PER LA LOTTA ALLA PARASSITOSI
La pasta FITOVER/E e il rullo salino FITOVER NEW BLOCK ENERPHYT sono la terapia naturale coadiuvante in caso di verminosi e infestazione da strongili.

Coadiuvante nella profilassi e nella terapia in presenza di infestazione da parassiti gastrointestinali negli equini, la siringa Fitover/E è un prodotto naturale a base di principi attivi fitoderivati. Esplica la propria funzione in modo delicato ma efficace nell’eliminazione e nel contenimento degli strongili, come da letteratura scientifica:       l’estratto di Mallotus P. agisce come tenifugo e purgante;   gli estratti di Carduus Marianus e Ortica hanno un’azione coleretica, colagoga ed epatoprotettrice;   l’estratto di Eucaliptus G. presenta un’efficacia antisettica e vermifuga;   l’estratto di Genziana L. ha proprietà stimolanti del sistema immunitario e vermifughe.         Fitover/E può essere usato anche nell’animale gravido e nei puledri perché completamente atossico. La somministrazione di Fitover/E va effettuata regolamente ogni 2-3 mesi e, in caso di massima infestazione, è possibile ripetere l’applicazione dopo 15 giorni.     Per potenziare l’effetto della siringa Fitover/E, è stato formulato l’esclusivo rullo salino da 750g Fitover New Block Enerphyt da lasciare durante tutto l’anno a libera disposizione degli animali.     Questo rullo di sale può essere somministrato al cavallo liberamente come integratore alimentare ricco di sali minerali, potenziato da principi attivi fitoderivati coaudiuvanti nella profilassi delle infestazioni da strongili.     Arricchito con iodio, selenio, vitamina E, zinco e ferro, grazie all’azione sinergica di Fagus, Viola, Gentiana e all’attività combinata di Echinacea e Astragalo, agisce anche da immunostimolante aspecifico.           FITOVER/E è un prodotto a bassissimo impatto ambientale.

NEUROBIOR indicato per sofferenze neurologiche e paresi di cani e gatti
Coadiuvante nella prevenzione di deficienze neurologiche con particolare tropismo per gli arti, mielopatia degenerativa con paralisi progressive.

Si riportano le proprietà dei principi attivi fitoderivati, come da letteratura scientifica.   L’estratto di Acer: agisce specificatamente per le sequele di paralisi.     L’estratto di Ribes: agisce come potente antinfiammatorio, ad azione cortison like.     L’estratto di Harpagophytum: agisce inibendo la sintesi di prostaglandine.    

A Torino Sabato 25 e domenica 26 maggio Quattrozampeinfiera la "due giorni pet friendly" più famosa d´Italia dedicata a cani e gatti
Trofei sportivi, sfilate col proprio gatto o cane di razza e non, giochi a 6 zampe, salute e bellezza, prodotti e servizi, spettacoli e shopping, formazione e informazione.

I gatti di tutto il mondo si danno appuntamento a Torino per Quattrozampeinfiera, la “due giorni pet friendly” più famosa d’Italia (sabato 25 e domenica 26 maggio all’Oval Lingotto Fiere).     La manifestazione approda nel capoluogo piemontese per la prima volta e tante razze feline saranno protagonisti per questa prima edizione torinese.     Come i giganti buoni Maine Coon e il Norvegese delle Foreste; il tenero, agile e giocherellone Angora Turco, il felino dal pelo semi-lungo che vanta origini nobilissime; o lo Scottish Fold con le orecchie basse e il musetto d'angelo; l’Esotico, il micio ideale per chi ama la compagnia e maestosità del Persiano ma non può dedicare moto tempo alla toelettatura e inoltre il Radgoll, il gatto più grande e più buono che c'è.     Saranno queste alcune delle razze presenti a Quattrozampeinfiera per dare la possibilità a tutti di poterle ammirare e scegliere così quella adatta al proprio stile di vita.      Ma sono tante altre le realtà da scoprire.     Tra i protagonisti più attesi, i cani eroiche ogni giorno dedicano il loro tempo all’attività di salvataggio:verrà infatti simulato un intervento dei nostri amici a quattro zampe nella ricostruzione di un ambiente tra le macerie, in una gara che vuole in realtà mostrare al grande pubblico l’operato quotidiano dei cani a fianco della Protezione Civile.     Non mancherà l’area dedicata al sociale con l’iniziativa"Adotta anche tu un amico a quattro zampe”, con la presenza di due aree per l’adozione di cani e di gatti in collaborazione con Leidaa(Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente): i volontari porteranno infatti tanti trovatelli in difficoltà e in cerca di casa, nell’auspicio che i visitatori intendano allargare la propria famiglia e accoglierli con loro.     Altro focus sarà dedicato al Trofeo Quattrozampeinfiera Trainer, nel quale si sfideranno i binomi più dinamici nelle diverse attività sportive, dalla DogAgility alla  RallyObedience, dalla SplashDogall’ Agility in acqua.      Tutti potranno inoltre cimentarsi gratuitamente nelle numerose attività sportive a misura di quattrozampe: un’ottima occasione per aumentare il rapporto di fiducia col proprio cane. Gli esperti educatori cinofili avvicineranno infatti i proprietari e i loro cani alla Propriocezione, all’AquaDog, all’Attivazione mentale ed alla Mobility.     Non mancheranno infine i raduni di razza, le sfilate amatoriali nella Doggy Show by Monge e tanti momenti per vivere la fiera da protagonisti col proprio amico pet, con i migliori prodotti da acquistare direttamentedalle aziende più rinomate di pet food, accessori, integratori per la salute, servizi innovativi e di tendenza.      Domenica pomeriggio in programma una divertente sorpresa: sarà ospite la Gypsy Musical Academy, la scuola multidisciplinare di Torino che ha incantato il pubblico alla finalissima di Italia's got Talent. https://www.quattrozampeinfiera.it/it/

BOLOGNA FIERE: ZOOMARK INTERNATIONAL 2019 AI NASTRI DI PARTENZA; PRODOTTI NOVITA', FORMAZIONE PROFESSIONALE E LE NOVITA' DEL RAPPORTO ASSALCO-ZOOMARK. 757 ESPOSITORI DA 45 PAESI, 6 COLLETTIVE NAZIONALI
Si avvicina l´apertura di ZOOMARK INTERNATIONAL 2019, fissata per lunedì 6 maggio alle ore 10.30 con il Convegno inaugurale incentrato sulla presentazione del Rapporto Assalco-Zoomark che offrirà una analisi dettagliata dei trend di mercato e una fotografia aggiornata delle principali tendenze in Italia riferite al settore degli animali da compagnia.

Un’occasione di confronto importante per un mercato, quello del pet in Italia, che sta vivendo un momento di sviluppo con oltre 60 milioni di animali da compagnia.                                        ZOOMARK INTERNATIONAL, organizzata da BolognaFiere con il patrocinio di Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) e di Anmvi  (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) si svolgerà da lunedì 6 a giovedì 9 maggio, escludendo il week end, con un allineamento all'agenda di lavoro internazionale che privilegia i giorni feriali per le grandi manifestazioni b2b.   Gli espositori di questa 18esima ZOOMARK INTERNATIONAL sono 757 provenienti da 45 Paesi, 6 sono le collettive nazionali, a evidenziare la crescente internazionalizzazione della manifestazione. Novità di questa edizione, nata dalla collaborazione con le differenti associazioni e con i coordinatori delle collettive estere, l’organizzazione di Focus di approfondimento sui mercati e sulle opportunità di business per gli USA, il Canada, la Russia, gli UK, la Cina, l’India e la Repubblica Ceca.     Coerentemente con la forte attenzione nei confronti degli operatori internazionali, Zoomark International ha messo a punto numerosi servizi per i buyer esteri, cui ZOOMARK INTERNATIONAL dà la possibilità di programmare incontri specifici con le aziende italiane.     Iniziativa speciale di Zoomark è  Aqua Project  che, dopo il successo della prima edizione del 2017, torna con un progetto studiato per dare ancor più rilievo all’industria del settore acquariofilo e coinvolgere direttamente le aziende del comparto. L’obiettivo è uscire dagli schemi e mostrare la grande versatilità dell’acquario, dotato delle più moderne tecnologie, per dare vita a versioni insolite e sorprendenti nella loro semplicità. Una grande area centrale accoglierà vasche di dimensioni eccezionali, un laghetto e gli acquari allestiti dagli espositori per ricreare habitat ed ecosistemi diversi, mettendo in mostra le ultime innovazioni tecnologiche. Con la collaborazione della rivista Abitare (RCS) e l’Ordine degli Architetti, il 7 maggio alle ore 14.30 si svolgerà il convegno "Gli acquari nel contesto architettonico: problemi, soluzioni e best practices" , tutto quel che serve sapere quando si deve installare un acquario in un ambiente (domestico o pubblico).     Ampio risalto alle “novità”   Come per le passate edizioni ZOOMARK INTERNATIONAL darà grande risalto ai prodotti “novità” delle aziende espositrici: sono oltre 400 quelli che saranno esposti in una nuova ubicazione nel Mall di collegamento dei nuovi padiglioni (28, 29 e 30), che permetterà di valorizzare ulteriormente una proposta molto ampia. Circa il 40% riguarda l’alimentazione, settore in cui l’innovazione è un fattore fondamentale. Nuove formule sempre più calibrate sulle esigenze nutrizionali dell’animale, ingredienti sempre più selezionati in funzione delle caratteristiche organolettiche, della qualità e di possibili necessità specifiche dell’animale (per esempio formule prive di allergeni, grain free, funzionali che coadiuvano la cura di determinate patologie). Circa il 40% dei prodotti novità presentati sono dedicati ai cani, a seguire i prodotti per gatti e al terzo posto quelli per pesci e laghetti, settore stimolato dall’iniziativa Aqua Project, alcuni di questi prodotti saranno presentati in funzione proprio nell’area Aqua Project.    Il design si fa sempre più sofisticato, le forme e i materiali sono ricercati e di sempre maggiore qualità. La tecnologia applicata allo sviluppo dei prodotti si mette al servizio dell’animale e del suo proprietario per offrire il massimo comfort, per esempio con cucce costruite in materiali altamente isolanti e confortevoli, brandine e cuscini ortopedici e in memoryfoam, momenti di svago (giochi interattivi), protezione e sicurezza con collari dotati di gps e/o medagliette di riconoscimento elettronico, sistemi di alta visibilità al buio.   Nella cura per l’animale - igiene, presidi medico chirurgici - si prediligono formule delicate, approccio omeopatico e ayurvedico e si affacciano i primi prodotti a base CBD.   Nel campo delle lettiere si fanno strada nuove soluzioni a base vegetale provenienti da nuove fonti e totalmente rispettose dell’ambiente. In generale si nota una sempre maggiore sensibilità verso prodotti e materie prime biologiche, cicli produttivi sostenibili, packaging riciclabili.     Gli eventi in programma   Gli "Eventi" di ZOOMARK INTERNATIONAL sono riuniti in un programma molto più ricco e articolato delle edizioni precedenti: oltre al Convegno inaugurale dedicato alla presentazione del Rapporto Assalco-Zoomark e a quello dedicato agli acquari, fra gli eventi da segnalare il convegno "L'uso di piante e preparati vegetali per il benessere animale" il 6 maggio alle ore 14; "Comportamento animale: un'area strategica per il pet shop di successo" che attirerà l'attenzione sulle caratteristiche necessarie per un progetto di negozio al passo coi tempi, in un momento in cui anche la distribuzione legata al mondo "pet" è fortemente orientata al commercio online, il 6 maggio alle ore 15; " Rimedialife e la sostenibilità nell'itticoltura e negli acquari" , il 6 maggio alle ore 16.40; sempre in primo piano anche gli eventi dedicati ai veterinari, fra i quali si ricorda il workshop dedicato alla ricetta elettronica, che introduce importanti novità nel mondo veterinario, il 7 maggio alle ore 15; il convegno "Gli strumenti per la corretta gestione dell'allevamento cinofilo" , l'8 maggio alle ore 9; "L'evoluzione della professione del toelettatore in Italia e la certificazione FCC e APT a norma della legge 4/2013" il 9 maggio alle ore 9.   “Zoomark International 2019 – afferma Antonio Bruzzone, Direttore Generale di BolognaFiere – si svilupperà su una superficie espositiva di 55.000 mq, con un incremento di oltre il 10% rispetto all’edizione 2017. La manifestazione coinvolgerà i padiglioni 25, 26 e i nuovissimi padiglioni 28, 29 e 30, inaugurati nell’autunno 2018. Gli espositori saranno oltre 757, un numero che ci consentirà di superare il record di aziende presenti conseguito nell’ultima edizione”. Circa il 70% delle aziende espositrici proviene dall’estero, per la precisione da 45 Paesi. “Riscontriamo una significativa presenza di aziende dalla Cina – prosegue Bruzzone -  seguita da una nutrita rappresentanza di aziende provenienti dalla Gran Bretagna, in forte crescita nonostante le incertezze per il futuro derivante dalla Brexit. Crescono poi sostanzialmente anche gli espositori in arrivo dalla Turchia e dai Paesi dell’Est Europa. Fra le new entry ricordiamo la Bielorussia, la Grecia, la Malesia, la Serbia e la Slovacchia”.       Gianmarco Ferrari ,  Presidente di Assalco  ha commentato: “Anche per il 2018 è proseguito il trend positivo del mercato. Il segmento principale, quello dei prodotti per l’alimentazione di cani e gatti, ha sviluppato in Italia un giro d’affari superiore ai 2 miliardi di euro con un incremento del fatturato del +1,5% rispetto allo scorso anno e con un tasso di sviluppo superiore a quello del largo consumo confezionato, che nel 2018 è stato pari a +0,1%  . Il segmento degli alimenti per gatto, composto da prodotti secchi, umidi e snack, rappresenta il 52,3% del totale mercato e vale 1.089 milioni di euro, mentre quelli per cane valgonoquasi 993 milioni di euro. Dando uno sguardo al carrello, notiamo che il consumatore si orienta sempre più verso prodotti premium e formati più piccoli.   In GDO, gli accessori primari per la cura e la gestione quotidiana (quali prodotti per l’igiene, giochi, guinzagli, cucce, voliere, acquari), muovono un volume di affari di 71,3 milioni di euro. Un’ampia disamina di tutti i dati del mercato è disponibile nel Rapporto annuale Assalco-Zoomark.”   ZOOMARK INTERNATIONAL è l’evento più importante in Europa, negli anni dispari, per l’industria mondiale del pet: una grande piattaforma espositiva che accoglie oltre 27.000 buyer provenienti da tutto il mondo, per conoscere le novità, incontrare i grandi player internazionali, aggiornarsi professionalmente e confrontarsi sui trend del mercato.   Sempre da parte delle aziende sono già consultabili sul sito www.zoomark.it i comunicati delle aziende stesse: uno spazio per dar voce agli aspetti più rilevanti che gli espositori desiderano mettere in luce.   www.zoomark.it      

BOLOGNA FIERE: ZOOMARK INTERNATIONAL 2019. CONVEGNO DI APERTURA E PRESENTAZIONE RAPPORTO ASSALCO-ZOOMARK 757 ESPOSITORI DA 45 PAESI, 6 COLLETTIVE NAZIONALI
Lunedì 6 maggio alle ore 10.30 Convegno inaugurale incentrato sulla presentazione del Rapporto Assalco-Zoomark che offrirà una analisi dettagliata dei trend di mercato e una fotografia aggiornata delle principali tendenze in Italia riferite al settore degli animali da compagnia.

Il Rapporto Assalco - Zoomark sull'Alimentazione e la Cura degli animali da compagnia sarà presentato in occasione del convegno di apertura della fiera e sarà una radiografia dello stato dell'industria e del mercato.   Il rapporto è realizzato in collaborazione con alcuni fra i principali esponenti del settore ed è supportato da evidenze scientifiche, ricerche e contributi di esperti.   Intervengono: Gianpiero Calzolari  - Presidente BolognaFiere Saluto di apertura Gianmarco Ferrari  - Presidente Assalco Benvenuto e introduzione al Rapporto Assalco - Zoomark Paolo Garro  - Business Insights Director, IRI Il Petfood nel 2018: le dinamiche dei canali Paolo Colombo  - Research Unit Manager, DOXA Gli italiani e gli animali da compagnia Antonio Manfredi  - Direttore ANMVI I proprietari degli animali da compagnia in Italia   Modera l’incontro Vito de Ceglia , Affari&Finanza – La Repubblica   A conclusione del Convegno è previsto l’intervento di: On.  Michela Vittoria Brambilla Presidente Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali e Presidente Lega Italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente sul tema:  I nostri Pet e la legge: modifiche legislative in corso     PER COLORO CHE SONO INTERESSATI AL CONVEGNO, E' POSSIBILE REGISTRARSI DIRETTAMENTE DAL SITO UFFICIALE DI ZOOMARK     www.zoomark.it           Un’occasione di confronto importante per un mercato, quello del pet in Italia, che sta vivendo un momento di sviluppo con oltre 60 milioni di animali da compagnia.                                        ZOOMARK INTERNATIONAL, organizzata da BolognaFiere con il patrocinio di Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) e di Anmvi  (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) si svolgerà da lunedì 6 a giovedì 9 maggio, escludendo il week end, con un allineamento all'agenda di lavoro internazionale che privilegia i giorni feriali per le grandi manifestazioni b2b.   Gli espositori di questa 18esima ZOOMARK INTERNATIONAL sono 757 provenienti da 45 Paesi, 6 sono le collettive nazionali, a evidenziare la crescente internazionalizzazione della manifestazione. Novità di questa edizione, nata dalla collaborazione con le differenti associazioni e con i coordinatori delle collettive estere, l’organizzazione di Focus di approfondimento sui mercati e sulle opportunità di business per gli USA, il Canada, la Russia, gli UK, la Cina, l’India e la Repubblica Ceca.     Coerentemente con la forte attenzione nei confronti degli operatori internazionali, Zoomark International ha messo a punto numerosi servizi per i buyer esteri, cui ZOOMARK INTERNATIONAL dà la possibilità di programmare incontri specifici con le aziende italiane.     Iniziativa speciale di Zoomark è  Aqua Project  che, dopo il successo della prima edizione del 2017, torna con un progetto studiato per dare ancor più rilievo all’industria del settore acquariofilo e coinvolgere direttamente le aziende del comparto. L’obiettivo è uscire dagli schemi e mostrare la grande versatilità dell’acquario, dotato delle più moderne tecnologie, per dare vita a versioni insolite e sorprendenti nella loro semplicità. Una grande area centrale accoglierà vasche di dimensioni eccezionali, un laghetto e gli acquari allestiti dagli espositori per ricreare habitat ed ecosistemi diversi, mettendo in mostra le ultime innovazioni tecnologiche. Con la collaborazione della rivista Abitare (RCS) e l’Ordine degli Architetti, il 7 maggio alle ore 14.30 si svolgerà il convegno "Gli acquari nel contesto architettonico: problemi, soluzioni e best practices" , tutto quel che serve sapere quando si deve installare un acquario in un ambiente (domestico o pubblico).     Ampio risalto alle “novità”   Come per le passate edizioni ZOOMARK INTERNATIONAL darà grande risalto ai prodotti “novità” delle aziende espositrici: sono oltre 400 quelli che saranno esposti in una nuova ubicazione nel Mall di collegamento dei nuovi padiglioni (28, 29 e 30), che permetterà di valorizzare ulteriormente una proposta molto ampia. Circa il 40% riguarda l’alimentazione, settore in cui l’innovazione è un fattore fondamentale. Nuove formule sempre più calibrate sulle esigenze nutrizionali dell’animale, ingredienti sempre più selezionati in funzione delle caratteristiche organolettiche, della qualità e di possibili necessità specifiche dell’animale (per esempio formule prive di allergeni, grain free, funzionali che coadiuvano la cura di determinate patologie). Circa il 40% dei prodotti novità presentati sono dedicati ai cani, a seguire i prodotti per gatti e al terzo posto quelli per pesci e laghetti, settore stimolato dall’iniziativa Aqua Project, alcuni di questi prodotti saranno presentati in funzione proprio nell’area Aqua Project.    Il design si fa sempre più sofisticato, le forme e i materiali sono ricercati e di sempre maggiore qualità. La tecnologia applicata allo sviluppo dei prodotti si mette al servizio dell’animale e del suo proprietario per offrire il massimo comfort, per esempio con cucce costruite in materiali altamente isolanti e confortevoli, brandine e cuscini ortopedici e in memoryfoam, momenti di svago (giochi interattivi), protezione e sicurezza con collari dotati di gps e/o medagliette di riconoscimento elettronico, sistemi di alta visibilità al buio.   Nella cura per l’animale - igiene, presidi medico chirurgici - si prediligono formule delicate, approccio omeopatico e ayurvedico e si affacciano i primi prodotti a base CBD.   Nel campo delle lettiere si fanno strada nuove soluzioni a base vegetale provenienti da nuove fonti e totalmente rispettose dell’ambiente. In generale si nota una sempre maggiore sensibilità verso prodotti e materie prime biologiche, cicli produttivi sostenibili, packaging riciclabili.     Gli eventi in programma   Gli "Eventi" di ZOOMARK INTERNATIONAL sono riuniti in un programma molto più ricco e articolato delle edizioni precedenti: oltre al Convegno inaugurale dedicato alla presentazione del Rapporto Assalco-Zoomark e a quello dedicato agli acquari, fra gli eventi da segnalare il convegno "L'uso di piante e preparati vegetali per il benessere animale" il 6 maggio alle ore 14; "Comportamento animale: un'area strategica per il pet shop di successo" che attirerà l'attenzione sulle caratteristiche necessarie per un progetto di negozio al passo coi tempi, in un momento in cui anche la distribuzione legata al mondo "pet" è fortemente orientata al commercio online, il 6 maggio alle ore 15; " Rimedialife e la sostenibilità nell'itticoltura e negli acquari" , il 6 maggio alle ore 16.40; sempre in primo piano anche gli eventi dedicati ai veterinari, fra i quali si ricorda il workshop dedicato alla ricetta elettronica, che introduce importanti novità nel mondo veterinario, il 7 maggio alle ore 15; il convegno "Gli strumenti per la corretta gestione dell'allevamento cinofilo" , l'8 maggio alle ore 9; "L'evoluzione della professione del toelettatore in Italia e la certificazione FCC e APT a norma della legge 4/2013" il 9 maggio alle ore 9.   “Zoomark International 2019 – afferma Antonio Bruzzone, Direttore Generale di BolognaFiere – si svilupperà su una superficie espositiva di 55.000 mq, con un incremento di oltre il 10% rispetto all’edizione 2017. La manifestazione coinvolgerà i padiglioni 25, 26 e i nuovissimi padiglioni 28, 29 e 30, inaugurati nell’autunno 2018. Gli espositori saranno oltre 757, un numero che ci consentirà di superare il record di aziende presenti conseguito nell’ultima edizione”. Circa il 70% delle aziende espositrici proviene dall’estero, per la precisione da 45 Paesi. “Riscontriamo una significativa presenza di aziende dalla Cina – prosegue Bruzzone -  seguita da una nutrita rappresentanza di aziende provenienti dalla Gran Bretagna, in forte crescita nonostante le incertezze per il futuro derivante dalla Brexit. Crescono poi sostanzialmente anche gli espositori in arrivo dalla Turchia e dai Paesi dell’Est Europa. Fra le new entry ricordiamo la Bielorussia, la Grecia, la Malesia, la Serbia e la Slovacchia”.       Gianmarco Ferrari ,  Presidente di Assalco  ha commentato: “Anche per il 2018 è proseguito il trend positivo del mercato. Il segmento principale, quello dei prodotti per l’alimentazione di cani e gatti, ha sviluppato in Italia un giro d’affari superiore ai 2 miliardi di euro con un incremento del fatturato del +1,5% rispetto allo scorso anno e con un tasso di sviluppo superiore a quello del largo consumo confezionato, che nel 2018 è stato pari a +0,1%  . Il segmento degli alimenti per gatto, composto da prodotti secchi, umidi e snack, rappresenta il 52,3% del totale mercato e vale 1.089 milioni di euro, mentre quelli per cane valgonoquasi 993 milioni di euro. Dando uno sguardo al carrello, notiamo che il consumatore si orienta sempre più verso prodotti premium e formati più piccoli.   In GDO, gli accessori primari per la cura e la gestione quotidiana (quali prodotti per l’igiene, giochi, guinzagli, cucce, voliere, acquari), muovono un volume di affari di 71,3 milioni di euro. Un’ampia disamina di tutti i dati del mercato è disponibile nel Rapporto annuale Assalco-Zoomark.”   ZOOMARK INTERNATIONAL è l’evento più importante in Europa, negli anni dispari, per l’industria mondiale del pet: una grande piattaforma espositiva che accoglie oltre 27.000 buyer provenienti da tutto il mondo, per conoscere le novità, incontrare i grandi player internazionali, aggiornarsi professionalmente e confrontarsi sui trend del mercato.   Sempre da parte delle aziende sono già consultabili sul sito www.zoomark.it i comunicati delle aziende stesse: uno spazio per dar voce agli aspetti più rilevanti che gli espositori desiderano mettere in luce.   www.zoomark.it      

"Animali in Guerra Vittime innocenti". Le barbare uccisioni nella l e nella ll guerra mondiale di cani, cavalli, gatti, muli, piccioni e di tante altre bestie
Le testimonianze dei soldati e i loro racconti sui cavalli nel libro "Animali in guerra vittime Innocenti" di Vincenzo Di Michele

I soldati vivevano a stretto contatto con gli ani­mali. Marciavano, mangiavano e dormivano fianco a fianco. Li accudivano, coccolavano e, perché no, li menzionavano accuratamente nei loro diari: “ La mattina quando andavamo a slegare i cavalli, questi nostri fratellini erano tutti inzuppati, sporchi, laceri e puzzolenti. Era un vero disastro: regnavano sulle loro spalle fango e sterco e per me era una vera sof­ferenza vederli in quello stato”.   Così Vincenzo Di Michele con il suo ultimo libro “ Animali in guerra vittime innocenti” mette nero su bianco su alcune pagine buie della I e II guerra Mondiale riguardo la sofferenza ingiusta di Cavalli, Muli, Cani, gatti, asini e piccioni che furono trascinati a forza in una guerra non loro. Ci sono molte testimonianze e soprattutto vicende storiche tutte legate al mondo del cavallo: i soldati mongoli in groppa ai loro cavalli fino all’eroico quattrozampe italiano della carica di Isbuscenskij in Russia che dopo mille peripezie e vicissitudini di ogni sorta,  riuscì finalmente a ricongiungersi in Italia al reggimento del Savoia Cavalleria. E poi la storia di un cavallo dalla stazza imponente che durante la battaglia perse il suo cavaliere. Aveva delle schegge conficcate nelle zampe e nei fianchi. Fortunatamente, erano superficiali. Dopo averlo rimesso in sesto nella medicheria, questi fu nuovamente assegnato a un altro cavaliere per la carica di prima linea. Quello stesso cavallo al termine di una furiosa battaglia, ritornò da solo nello stesso posto di medicheria. La maggior parte dei combattenti inviati al fronte durante la I e II guerra mondiale  non aveva alcun grado di istruzione. Per i soldati, di estrazione con­tadina – scrive Di Michele - il mondo animale rappresentava qualcosa di più, perché figure a loro familiari. Per esprimersi non avevano altri riferimenti se non le bestie. Dal fronte inviavano a casa le cartoline e chiedevano rassicurazioni sulle condizioni di salute dei propri familiari e – com’era giusto che fosse – anche degli animali: - Come stai papà? Come stanno le nostre vacche? Carolina e Margherita fanno sempre tanto latte?  La cavalla ha figliato? È grande il vannino? … … Scrive Di Michele “I conducenti, nella corsa spietata verso il fronte frustavano e bastonavano gli umili quattrozampe e come se non bastasse li punzecchiavano a colpi di baionetta. Queste povere bestie, non potevano far altro se non ubbidire ciecamente agli ordini dei loro padroni “veri soldati arcigni”. I cavalli con la lingua penzoloni annaspavano nel traino di carri ponderosi e i muli, caricati sulla soma a più non posso con armi e munizioni, allargavano prepotentemente le loro froge quasi a voler attutire l’immane sofferenza” . Ogni brano regala momenti per riflettere, per commuoversi, per indignarsi, in una vera e propria celebrazione degli animali in guerra, raccontata anche attraverso disegni che rendono ancora più reali parole capaci di trasmettere quello che nessuno ha mai detto sulle sofferenze ingiuste di questi animali. Tutte queste bestie innocenti vennero trascinate a forza in una guerra non loro  e non ebbero alcuna scelta se non quella di obbedire al vile egoismo umano.     Per acquistare il libro ANIMALI IN GUERRA VITTIME INNOCENTI a soli 9,69 Euro su www.nonsolocavallo, clicca qui:              

Boehringer Ingelheim lancia la borsa di studio BVDzero per gli studenti di veterinaria di tutto il mondo
Borsa di studio del valore di 10.000 Euro ai migliori studenti di veterinaria

·         Boehringer Ingelheim offre una borsa di studio denominata BVDzero per i 10 migliori studenti di veterinaria a livello internazionale, attraverso cui erogherà un importo complessivo di 10.000 < http://www.bvdzero.com/bvdzeroaward/prizes.html >  euro;   ·         Con questa iniziativa Boehringer Ingelheim punta ad arricchire le conoscenze degli studenti di veterinaria relativamente alla diarrea virale bovina (BVD); ·         L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Mondiale di Buiatria , per incentivare la partecipazione al prossimo Congresso Mondiale di Buiatria che si terrà nel 2020 a Madrid.   Ingelheim, Germania, 2 aprile 2019   Boehringer Ingelheim è lieta di annunciare l’istituzione della Borsa di Studio BVDzero 2019-2020 per gli Studenti di Medicina Veterinaria. L’iniziativa riflette l’impegno di lungo termine dell’azienda a promuovere la salute e il benessere degli animali. Con questa Borsa di Studio Boehringer Ingelheim punta ad accrescere le conoscenze degli studenti di Medicina Veterinaria sulla diarrea virale bovina (BVD). Boehringer Ingelheim ritiene, inoltre, che iniziative di questo genere contribuiscano anche a diffondere la consapevolezza di questa patologia bovina a livello più generale e, di conseguenza, a favorire la riduzione della sua prevalenza.   Selezione dei Vincitori della Borda di Studio BVDzero Il Comitato BVDzero, in collaborazione con un rappresentante dell’Associazione Mondiale di Buiatria, individuerà gli studenti di Medicina Veterinaria più meritori a livello mondiale, che possano contribuire a soddisfare le esigenze, in continua evoluzione, sia di salute e benessere degli animali, sia del settore buiatrico nel suo complesso. Borse di Studio Verranno assegnate 10 borse di studio, ciascuna del valore di 1.000 euro, ai 10 studenti di Medicina Veterinaria ritenuti più meritori. Ciascun assegnatario della borsa di studio potrà, inoltre, partecipare al prossimo Congresso Mondiale di Buiatria, che si terrà a Madrid nel 2020; nell’ambito di questa iniziativa Boehringer Ingelheim si farà carico dei costi di iscrizione al Congresso e delle spese di alloggio. Criteri di idoneità dei candidati   ·         Studenti di Medicina Veterinaria del secondo, terzo e quarto anno; ·         Che dimostrino passione per il settore zootecnico, in particolare per i bovini; ·         Che diano prova di risultati d’eccellenza accademica; ·         Che dimostrino leadership e partecipazione ad attività extra-universitarie. Requisiti e scadenza per la presentazione delle candidature Le candidature possono essere presentate entro e non oltre il 25 maggio 2019. Entro tale termine vanno presentate le candidature complete di tutti i dati e documenti richiesti.     Termine ultimo per la presentazione delle candidature 25 maggio 2019 Valutazione delle candidature 25 – 31 maggio 2019 Notifica e annuncio dei vincitori 3 - 7 giugno 2019     I vincitori saranno selezionati da un rappresentante dell’Associazione Mondiale di Buiatria e dal Comitato BVDzero, composto da esperti di vari Paesi .   La domanda per inoltrare la propria candidatura può essere scaricata cliccando sul link che segue: http://www.bvdzero.com/bvd_news/bvdzero-scholarship-programme Boehringer Ingelheim Salute Animale e il suo team BVDzero incoraggiano gli studenti che rispondono ai criteri indicati a inoltrare la propria candidatura, esprimendo a tutti i candidati i migliori auguri di successo.   Boehringer Ingelheim ha in programma di proseguire questa iniziativa anche in futuro. Per maggiori informazioni e aggiornamenti visitate il sito www.bvdzero.com Boehringer Ingelheim L’obiettivo di Boehringer Ingelheim, azienda farmaceutica basata sulla ricerca, è migliorare la salute e la qualità di vita delle persone.   Nel perseguire questo obiettivo si focalizza su quelle patologie per le quali ad oggi non esistono opzioni terapeutiche soddisfacenti, concentrandosi sullo sviluppo di terapie innovative che possano allungare la vita dei pazienti. Boehringer Ingelheim opera anche nell’ambito della salute animale prodigandosi per una prevenzione avanzata. Azienda a proprietà familiare sin dalla sua fondazione nel 1885, Boehringer Ingelheim è oggi una delle prime 20 aziende farmaceutiche al mondo. I suoi circa 50.000 addetti ogni giorno creano valore, attraverso l’innovazione, nelle sue tre aree di business: farmaceutici per uso umano, salute animale e biofarmaceutici. Con un fatturato netto di quasi 18,1 miliardi di euro nel 2017, Boehringer Ingelheim ha investito in ricerca e sviluppo una somma superiore ai tre miliardi di euro e pari al 17 percento del fatturato netto.   Da azienda a proprietà familiare Boehringer Ingelheim ha una programmazione che abbraccia le generazioni, concentrandosi sul successo di lungo termine piuttosto che sugli utili di breve periodo. L’azienda pertanto punta a una crescita interna basata su risorse proprie, e nel contempo è aperta a collaborazioni e alleanze strategiche nella Ricerca. In ogni sua attività, Boehringer Ingelheim è spontaneamente portata ad agire con responsabilità nei confronti dell’umanità e dell’ambiente. Per maggiori informazioni visitate il sito www.boehringer-ingelheim.com o consultate il Bilancio all’indirizzo: http://annualreport.boehringer-ingelheim.com . Boehringer Ingelheim Business Unit Salute Animale Boehringer Ingelheim è il secondo maggior operatore mondiale nell’ ambito della salute animale, ed è impegnata a concretizzare il benessere degli animali con il proprio ampio portafoglio di prodotti e servizi avanzati per la prevenzione delle malattie. Con un fatturato netto di 3,9 miliardi di euro e circa 10.000 addetti nel mondo, è presente in oltre 150 mercati. Per maggiori informazioni cliccate qui Associazione Mondiale di Buiatria   Mission Promuovere la buona volontà e il trasferimento di conoscenze all’interno della comunità veterinaria internazionale, attraverso il dibattito culturale e scientifico, oltre che lo scambio di esperienze individuali sotto l’egida dell’Associazione Mondiale di Buiatria.   Obiettivi · Organizzare incontri sulla produzione bovina e sulle malattie che colpiscono i bovini stessi (buiatria), durante i quali riferire i risultati dei lavori di ricerca e delle esperienze pratiche in buiatria. · Dibattere tali argomenti in un Forum internazionale e promuovere in tal modo tutti gli aspetti sia scientifici, sia pratici attinenti alla buiatria. · Benché sia dedicata alla buiatria, l’Associazione si interessa anche di piccoli ruminanti e altri ruminanti “non-domestici” (quali ad esempio animali esotici e in zoo). · Offrire un’organizzazione di soggetti qualificati che dedicano una parte consistente delle loro attività professionali alla ricerca, alla formazione o agli aspetti clinici della buiatria, per lo scambio di idee. · Nel rispetto delle normative e dei regolamenti, effettuare pubblicazioni occasionali o periodiche (circolari, atti congressuali, promemoria, periodici, newsletter) compresi materiali relativi ai suddetti temi. · Promuovere la ricerca internazionale sui ruminanti e tenere aggiornati i veterinari e tutti gli specialisti interessati al settore dell’allevamento sui risulti ottenuti nel mondo.   Ai destinatari della comunicazione: Il presente comunicato stampa è stato emesso dalla Sede Centrale del Gruppo a Ingelheim, in Germania, ed è volto a informare sul nostro business a livello internazionale. Sappiate che le informazioni sullo stato di approvazione e le indicazioni dei prodotti approvati possono variare da Paese a Paese e potrebbero essere state diramate in un comunicato stampa specifico sull’argomento nei Paesi in cui operiamo.     Per ulteriori informazioni: Marina Guffanti Comunicazione Boehringer Ingelheim Italia SpA Mail: marina.guffanti@boehringer-ingelheim.com < mailto:marina.guffanti@boehringer-ingelheim.com > Maria Luisa Paleari Value Relations Srl Mail: ml.paleari@vrelations.it < mailto:ml.paleari@vrelations.it >      

Animali in guerra, Vittime Innocenti. E' il nuovo libro di Vincenzo Di Michele, saggista e autore di opere letterarie
Un libro dove l'autore, basandosi su ricerche storiche e racconti, mette in evidenza la sorte di molti animali che, da innocenti, vennero trascinati a forza in una guerra che non gli apparteneva. Il libro sarà presentato giovedì 11 aprile a Roma alle 18,30 presso il Due Ponti Sporting Club. Invito aperto al pubblico.

Per non dimenticare il cuore, il sacrificio e le ingiustizie subite da tutti gli animali.     I soldati, nella corsa spietata verso il fronte, frustavano e bastonavano gli umili quattrozampe e come se non bastasse li punzecchiavano con la baionetta.      I cavalli con la lingua penzoloni annaspavano nel traino di carri ponderosi e i muli, caricati  sulla soma a più non posso, allargavano  le loro froge e sprofondavano nel fango.       Sul fronte aereo i colombi, consegnando ordini e contrordini, venivano uccisi dai cecchini dell’esercito nemico mentre sui campi di battaglia i cani si infilavano sotto i cingoli dei carrarmati nemici e saltavano in aria a causa dell’esplosivo che avevano indosso.      Gli orsi, usati come cavie per il collaudo dei sedili degli aerei, erano scaraventati in volo mentre i gatti, imbottiti di ordigni, venivano lanciati sulle navi.      Persino le mandrie di buoi furono impiegate come animali kamikaze: correvano sui campi cosparsi di mine per farle esplodere.      E poi le sperimentazioni messe in atto per la creazione di esseri ibridi attraverso incroci tra zebre e cavalli, alci e buoi, bisonti e mucche, topi e criceti, lepri e conigli e addirittura fra l’uomo e la scimmia per generare un esercito di esseri invincibili.      Tutti questi animali innocenti, compresi quelli uccisi con selvaggia crudeltà nei mattatoi, vennero trascinati a forza in una guerra che non gli apparteneva e non ebbero alcuna scelta se non quella di obbedire al vile egoismo umano.       Presentazione del libro: "Animali in guerra, Vittime Innocenti"     Giovedì 11 aprile ore 18,30 presso lo Sporting Club Due Ponti in Via Due ponti 48 – Roma    Autore: Vincenzo Di Michele      Per ulteriori informazione sul libro leggere la locandina posta alla fine di questo articolo.       VINCENZO DI MICHELE (1962)     Libri pubblicati:     La famiglia di fatto , un’analisi della convivenza more uxorio;      Io prigioniero in Russia , oltre 50.000 copie e vincitore di premi alla memoria storica;      Guidare oggi , un manuale sulla normativa stradale;      Mussolini finto prigioniero al Gran Sasso , una revisione storica sulla prigionia del Duce a Campo Imperatore;      Pino Wilson , la biografia ufficiale dello storico capitano della Lazio campione d’Italia nel 1974;     Come sciogliere un matrimonio alla Sacra Rota , un’inchiesta sull’annullamento dei matrimoni religiosi;      L’ultimo segreto di Mussolini , sul patto sottobanco tra Badoglio e i tedeschi per la liberazione di Mussolini;      The Last secret of Mussolini , the undercounter pact between Badoglio and the Germans;      Cefalonia, io e la mia storia , un romanzo autobiografico sullo sfondo dell’eccidio dei soldati italiani in Grecia.        Per ulteriori informazioni sui libri pubblicati e sull'Autore, visitare il suo sito ufficiale www.vincenzodimichele.it

Il Portale del Cavallo; la primavera anticipa la voglia di cavallo e scuderia: 3 supervantaggi su tutti i 15.000 prodotti presenti su www.nonsolocavallo.ti a partire da oggi e per tutto il week end
La primavera è alle porte, inizia bene la stagione risparmiando su una vastissima gamma di prodotti per te, per il tuo cavallo e per la scuderia.

1  – SPEDIZIONE GRATIS con solo 29,00 Euro di spesa per tutti i clienti senza dover inserire nessun codice sconto, basta acquistare e superare la soglia di 29,00 Euro per poter beneficiare della spedizione gratuita di tutto il tuo ordine. Vai subito su www.nonsolocavallo.it   2 – 10% EXTRA SCONTO TESSERA PREMIUM, per tutti questi giorni di superpromozione la tessera premium ti offre un extrasconto del 10%. Se non ce l’hai puoi aggiungerla subito al carrello durante il tuo ordine e tutti i tuoi prodotti si sconteranno automaticamente e immediatamente del 10%.   3 – OUTLET: puoi scegliere tra 500 prodotti scontati fino al 70% che messi al carrello ti regalano la CONSEGNA GRATIS di tutto il tuo ordine, infatti, se trovi qualche prodotto nella categoria OUTLET – SUPERPROMOZIONI per te, per il tuo cavallo, per la scuderia o per i piccoli amici da compagnia come il tuo cane, il gatto o il canarino, aggiungilo al carrello e oltre a portartelo a casa con quattro soldi non paghi la spedizione.   Altro che Black Friday: è cominciata la primavera vantaggiosa del Portale con tante offerte, spedizioni vantaggiose (soglia a 29,00 Euro) o totalmente gratuite se aggiungi anche solo un piccolo prodotto presente nella categoria Outlet - Super Promozioni e in più la tessera si raddoppia l’extrasconto per i possessori della Tessera Premium sale dal 5 al 10% tutto questo ti aspetta su www.nonsolocavallo.it la piattaforma di e-commerce del Portale del Cavallo.   Questa promozione appositamente studiata per voi è meritevole di attenzione sia da parte tua che stai leggendo in questo momento, che per tutti i tuoi amici che condividono con te la passione per il cavalllo.   I Black Friday e simili iniziative a cui siamo stati abituati negli ultimi tempi, di certo aiutano in un momento così economicamente difficile e questa operazione di sconti offerta da Il Portale del Cavallo e dalla sua piattaforma di e-commerce www.nonsolocavallo.it è meritevole di essere segnalata a tutti i tuoi amici: avvertili condividendo questa notizia sui social, sarebbe un peccato non approfittare di queste offerte, certamente molti di loro ti ringrazieranno, molti di loro stanno cercando dei prodotti che proprio in questa e solo in questa occasione possono acquistare a questi prezzi così vantaggiosi.   Vai subito su  Nonsolocavallo e approfitta delle promozioni finché sei in tempo!   Grazie per aver letto sin qui, questo significa che trovi questa iniziativa interessante e utile!!!  

Roma si prepara per Quattrozampeinfiera: Due giorni di emozioni, divertimento, sensibilizzazione, shopping e protagonismo.
La nuova Fiera di Roma, sabato 16 e domenica 17 marzo ospiterà la prima tappa 2019 del più importante evento dedicato agli amanti di cani e gatti. Un momento inusuale di confronto e formazione gratuito alla portata di tutti.

Sarà Roma , sabato 16 e domenica 17 marzo, ad ospitare la prima tappa 2019 di Quattrozampeinfiera , il più importante evento dedicato a tutti gli amanti di cani e gatti.      L’edutaiment sarà il fil-rouge della due giorni.      Non  una semplice fiera, ma un vero e proprio momento di intrattenimento educativo che da 7 anni caratterizza tutte le tappe della manifestazione.     Oltre 18mila metri quadrati della Nuova Fiera saranno a disposizione dei visitatori per scoprire come migliorare il rapporto col proprio cane o gatto, approcciarsi ai servizi più innovativi per agevolare la gestione quotidiana del proprio amico fidato e dare il proprio contributo a chi è meno fortunato.     La fiera consente ai visitatori di interfacciarsi con le aziende per meglio comprendere la loro filosofia e i loro prodotti.      Una scelta più consapevole quindi di ciò che meglio soddisfa le esigenze del proprio fidoo felix.      I veri protagonisti saranno proprio loro, i cani e i gatti dei visitatori che potranno cimentarsi direttamente in attività sportive, educative e posare per scatti  fotografici o sfilare divertendosi con i propri “genitori”.     Nel Felis&Dogs Worl by Farmina , gli allevatori saranno presenti con i loro esemplari per informare i futuri owners sulle peculiarità caratteriali delle singole razze e per capire quale sia più in linea col proprio stile di vita.      Acquistare o adottare un cane o un gatto deve essere una scelta ponderata e consapevole.      Da sempre la manifestazione cerca di lottare contro l’abbandono sensibilizzando la popolazione e ospitando le associazioni.     Importanza sarà data alla cura e al benessere: veterinari, esperti di settore, educatori e toelettatori interverranno durante le due giornate focalizzandosi sulle tematiche principali per dare ai visitatori spunti, suggerimenti e nozioni per migliorare il benessere dell’animale e migliorare la quotidiana convivenza.     Un momento inusuale di confronto e formazione gratuito alla portata di tutti.     Nell'ottica di vivere una giornata da protagonisti, i visitatori potranno partecipare al casting fotografico della rivista “Quattro Zampe” , tra i fondatori della fiera stessa.      La foto più votata sarà pubblicata in copertina sul numero di giugno.      Infine, tutti coloro che si cimenteranno nelle dog activities come la Rally Obedience, la Dog Agility, il Disc Dog, l’Ability, la Propriocezione, la ricerca del Tartufo e il Scent Game,riceveranno in regalo un abbonamento digitale trimestrale alla rivista.     Per un momento di celebrità, sarà possibile inoltre partecipare ai favolosi scatti del progetto “ Facce da Quattrozampeinfiera ”a cura dello Studio Fotografico Flavio Di Properzio o partecipare alla sfilata non competitiva, la Doggy Show by Monge , organizzata e condotta da Hirtzia Solaro che giudicherà i cani di razza e non.     La fiera si rivolge anche alle famiglie e ai loro bambini.      Sarà presente “ Il Mondo di Titò ”, un progetto editoriale in cui la protagonista - Titò e il suo cane Django – affrontano le problematiche risolvendole con soluzioni geniali e al tempo stesso  sostenibili.      Alla base dei racconti c’è l’educazione al rispetto dell’essere umano, delle diversità, degli animali, della natura e dell’ambiente.       La ricerca di soluzioni, viene definita “ Costruzione di Desideri ”.      Lo slogan motivazionale e filo conduttoredi tutto il progetto è: “ Non esistono problemi  ma solo soluzioni ”.       Quattrozampeinfiera è un evento unico nel suo genere, organizzato dalla società Tema Fiere dal 2013 in 5 città, pensato per essere a misura di cani e gatti.      Sul territorio nazionale, una fiera emozionale ed esperienziale alla quale partecipare col proprio amico fidato.      L’ingresso alla fiera è a pagamento.    Prevendita on line € 8,50, scaricando il Buono Sconto dal sito Internet www.quattrozampeinfiera.it  € 8.    Prezzo intero € 11.   Ingresso gratuito per i bambini 0-10 anni, cani e gatti.       Per informazioni è possibile mandare una email info@quattrozampeinfiera.it   Visitare il sito   www.quattrozampeinfiera.it     Dopo Roma ecco le altre città che ospiteranno Quattrozampeinfiera:   Napoli: 13/14 aprile    Torino: 25/26 maggio    Milano: 5/6 ottobre     Padova: 9/10 novembre     LE COMPETIZIONI   TROFEO QUATTROZAMPEINFIERA by TRAINER     Anche quest’anno si sfideranno i binomi più dinamici nelle diverse attività sportive, come la DogAgility,la RallyObedience, lo Splash Dog e il Free Style in acqua.       Entrambi gli appuntamenti sono promossi da Trainer, da anni impegnata nel campo della cinofilia con finalità sociali e con un evento annuale.        TROFEO RICERCA SU MACERIE by TRAINER     All’interno della manifestazione si svolgerà la gara-simulazione di salvataggio indoor  tra le macerie organizzata da CSEN Soccorso  e Trainer,  per festeggiare gli amici a 4 zampe che dedicano la loro vita al soccorso degli umani, si disputerà una sfida tra tutte le associazioni italiane.      Una gara che in realtà vuole raccontare al grande pubblico come i cani operano quotidianamente a fianco della Protezione Civile in diverse attività di soccorso, al termine della gara gli stessi visitatori potranno testare l’abilità del proprio cane e nella ricerca tra le macerie per vivere Un giorno da Eroi.       DOPPIA ESPOSIZIONE REGIONALE ENCI by FARMINA     All’interno del Dogs Worldby Farmina , si terrà la Doppia Esposizione Regionale Cinofila organizzata dal Kennel Club di Roma e il Gruppo Cinofilo Viterbese, nella quale gareggeranno le razze caninepiù prestigiose.     I best ten, si sfideranno sia sabato che domenica, sul Red Carpet Show.       FELIS WORLD ANFI     Non solo cani ma anche gatti.Nel Felis World , grazie allaSezione ANFILazio , presenzieranno razze provenienti da tutta Italia ed Europa.      Un’opportunità per osservare da vicino il misterioso mondo dei gatti, con i suoi mille colori, sfumature e particolarità e scoprire quanto sia magico!        DOGS WORLD by FARMINA     Oltre 20 razze di presenzieranno per dare la possibilità a i futuri pet ownerdi riconoscere le peculiarità di ogni singola razza.      La scelta consapevole è alla base del rispetto per gli animali!       DOGGY SHOW by MONGE      Per tutti coloro che non possiedono un cane di razza, ma splendidi cani fantasiao senza pedigree, una sfilata ad hocsia sabato che domenica li attende per vincere tanti prodotti in omaggio by MONGE.       #UNSELFIEPERQZF by CORSICA FERRIES     Come in ogni edizione, si ripropone l’attività più richiesta sui social della manifestazione: il selfie che ottiene più like, verrà premiato in fiera con simpatici omaggi e riportato su Facebook e Instagram di Quattrozampeinfiera seguiti da migliaia di fans.       FASHION&LUXURY   PETA’ PORTER     Non mancheranno momenti fashionnell’ Area Pet A’ Porter, una vera e propria passerella darà grande visibilità alle “marche più in”del momento che sfileranno in continua nei 2 giorni di manifestazione, tra gli altri, Lilou Pet Couture, De Wan, Croci, Ferri Biella e altri brand…       GIOCHI   DAKOTA RACE     Sempre nell’ottica di testare il feelingcol proprio cane, i ragazzi del DakotaDay quest'anno metteranno a dura prova i  proprietari con i loro cani, nella prima edizione della “DAKOTA RACE” : una competizione dilettantistica sportiva, dove solo il binomio capace di superare i propri limiti vincerà il Super Premio Dakota Race.      Quattro divertenti prove mai viste prima, da guardare e da vivere, e perché no, da vincere! "       DOG DRIFT CAR: cani e motori, che passione!     Drift – il cane che fa cose - è arrivato in città... Il primo vero appassionato di motori, che di auto sportive e gomme fumanti se ne intende alla grande!      Ospiterà i visitatori e i loro cani nella sua area attività per provare esercizi e giochi da Stunt-dogcon gomme e coni.       INTRATTENIMENTO   CINECITTA’ WORLD     Uno spazio in cui i visitatori potranno indossare costumi di scena dei veri film, scattare foto e partecipare a simpatici giochi.      CineCittàWorld!       I RUDUNI     Quest’anno ancora più numerosi sarà la parte dedicata ai Raduni di Razza ben 7 razze quelle coinvolte: decine di Westie, Maltesi, Chow Chow, Terranova, Labrador, Chihuahua e Bulldog Francesi invaderanno i 2 padiglioni della manifestazione.       ATTIVITA’ CON I CANI   DOG ACTIVITIES     Per aumentare il rapporto di fiducia col proprio cane, sarà possibile cimentarsi gratuitamente nelle numerose attività sportive a misura di quattrozampe: gli esperti educatori cinofili avvicineranno i proprietari e i loro cani al DiscDog, all’AquaDog, alla Ability, alla Ricerca Olfattiva, alla Propriocezione e allo Scent game.       CURA E IGIENE – IL SALONE DI BELLEZZA by FURMINATOR     Per la cura e l’igiene del pelo, il Salone di Bellezza  by FURminator Italia  consente a tutti i proprietari di sottoporre alle esperte forbici, i differenti tipi di pelo dei propri cani.      Un angolo in cui ricevere tutti i suggerimenti per una sana e curata igiene del proprio fido e scoprire le soluzioni per la cura del pelo di FURminator.       SHOPPINGE SERVIZI     Tanti i prodotti da acquistare direttamentedalle aziende più rinomate di pet food, accessori, prodotti per la salute, integratori, servizi innovativi e di tendenza. 

Auguri a tutte le donne da Il Portale del Cavallo! La Redazione, nel giorno dedicato alle donne, fa i suoi auguri a tutte le amanti del mondo equestre
L'8 marzo, in occasione della Festa della Donna e fino a tutto lunedì 11 marzo, le spese di spedizione sono GRATUITE sopra i 29,00 Euro e la Tessera Premium vale il doppio

Il Portale del Cavallo con gli auguri a tutte le donne del mondo equestre abbassa in modo importante la soglia della spedizione gratuita e raddoppia il valore extrasconto della Tessera Premium dal 5 al 10%, questo per facilitare tutti coloro che vogliono fare un acquisto e magari un regalo a una donna in occasione di una ricorrenza così importante.   In questo giorno si vogliono celebrare le amazzoni e, in senso più ampio, tutte le amanti dell'equitazione, personalità forti che ogni giorno danno il meglio di sé per portare avanti questa nostra stupenda passione che ci accomuna.   Difficile pensare all’equitazione senza di loro: finirebbe con l’essere, indubbiamente, un mondo molto più triste, povero e privo di quel calore e valore che soltanto loro sanno dare.   Per questo motivo la Redazione coglie l’occasione, nel giorno dedicato alle donne, di ringraziarle dal profondo del cuore per il loro impegno e la loro perseveranza nel rendere il mondo cavallo un po' più rosa.     Grazie a tutte voi: buona festa della donna!    

  • RICEVI GRATIS INFORMA

    A ogni acquisto ricevi gratis nel tuo pacco il notiziario INFORMA, il nostro bimestrale di informazione e benessere di cavalli, cani, gatti e persone.

    È in distribuzione il numero 1/2018. Buona lettura!

  • 5% EXTRA SCONTO SUBITO

    Con la Tessera Premium ricevi subito 5% SCONTO EXTRA su tutti i tuoi ordini per un anno intero, oltre agli sconti già presenti sui prodotti in vendita.

    > Aggiungila subito al carrello